Ford, investimento da record per due nuove fabbriche negli USA

Ford, investimento da record per due nuove fabbriche negli USA

Ford investirà, insieme alla sudcoreana SK, 11,4 miliardi di dollari per la realizzazione di due nuove fabbriche negli USA, destinate a produrre auto elettriche e batterie

di Lorenzo Lucidi

28 settembre

Un investimento colossale, il più grande mai erogato in un'unica tranche in America nel settore auto, per realizzare due impianti per la produzione di batterie e auto elettriche. Ford punta a ritagliarsi un ruolo da assoluta protagonista nel mercato statunitense – e non solo – dei prossimi anni dando vita a una serie di nuove strutture da realizzare insieme alla sudcoreana SK. Il progetto, una volta giunto a compimento, produrrà 11mila posti di lavoro e darà a Ford la possibilità di produrre in massa vetture green in impianti efficientissimi e completamente ecosostenibili.

Mustang Mach-E è la prima elettrica che passa i test ella polizia del Michigan

Ford, futuro sempre più elettrico

Dopo il successo del Suv Mustang Mach-E (recentemente lanciato anche in versione GT) e le tante prenotazioni per il pick-up F150 Lighting, Ford si prepara a moltiplicare i propri sforzi sull'elettrico. Sia attraverso il lancio di nuovi modelli, che amplieranno rapidamente la gamma a zero emissioni della Casa, sia con la costruzione di impianti produttivi dedicati. Ed è proprio in questo ambito che si inserisce l'accordo con l'azienda sudcoreana SK, specializzata nella produzione di batterie, con la quale Ford darà vita a due nuovi grandi fabbriche negli USA.

L'investimento che porterà alla realizzazione degli impianti varrà ben 11,4 miliardi di dollari. Si tratta del più grande mai effettuato finora negli Stati Uniti in una sola tranche in ambito automotive, e testimonia quanto la Casa di Detroit stia spingendo l'acceleratore sul pedale dell'elettrificazione. Il progetto prevede la costruzione di due fabbriche: la prima, battezzata Blue Oval City, sorgerà a Stanton, nel Tennessee. Avrà un costo di 5,6 miliardi e occuperà 6mila persone. L'altro impianto, dal costo simile, si chiamerà BlueOvalSK Battery Park e verrà realizzato nel Kentucky. Destinato alla produzione delle batterie, questo secondo stabilimento impiegherà invece 5mila persone. Entrambe le fabbriche saranno caratterizzate da elevatissimi livelli di efficienza e automazione, che permetteranno di reallizzare vetture che siano a basso impatto ambientale sin dalla loro produzione.

Ford Kuga 2.5 full hybrid, la prova

Investimento per gli USA

L'annuncio del colossale investimento ha fatto schizzare il titolo di Ford in Borsa, confermando un trend positivo che dura ormai da mesi. Grande l'entusiasmo delle società coinvolte, a partire dalla stessa Casa di Detroit, come si evince dalle parole del presidente esecutivo Bill Ford: "Questo è un momento di trasformazione in cui Ford guiderà la transizione dell'America verso i veicoli elettrici e inaugurerà una nuova era di produzione pulita e a zero emissioni. Con questo investimento e il nostro spirito di innovazione, possiamo raggiungere obiettivi un tempo si sarebbero esclusi l'un l'altro: proteggere il nostro pianeta, e costruire grandi veicoli elettrici che gli americani ameranno e che contribuiranno alla prosperità della nostra nazione”.

Questo importante investimento realizzato con SK si inscrive in un programma di respiro ancora più ampio, che porterà Ford a spendere 30 miliardi per la mobilità a zero emissioni entro il 2025. Grazie a questi sforzi, la Casa prevede che i veicoli 100% elettrici costituiranno il 40-50% dei propri volumi di vendita entro il 2030.

Ford Fiesta 2022, mild hybrid a tutto campo

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi