Volkswagen a Stampalia, l'isola "elettrica" greca

Volkswagen a Stampalia, l'isola "elettrica" greca

Il Gruppo mira a trasformare l'isola in un laboratorio per le soluzioni di mobilità del futuro tramite sharing ed energia prodotta localmente

di Gianluca Guglielmotti

14 giugno

Sostenibilità, mobilità intelligente e futuro della guida: temi fondamentali per il Gruppo Volkswagen, come dimostra il progetto pionieristico avviato sull'isola greca di Stampalia (Astypalea), nel Mar Egeo. Collaborando con la Repubblica Ellenica, Volkswagen mira a trasformare l'isola in un vero e proprio laboratorio per le soluzioni di mobilità del futuro. Il progetto, che ha già raccolto feedback positivi, vede un quarto degli abitanti utilizzare il servizio di ridesharing Astybus, che nell'ultimo anno ha trasportato clienti per oltre 200.000 chilometri. A conferma dell'indole "green" dell'isola, poi, quasi tutte le nuove auto immatricolate a Stampalia sono 100% elettriche, con un notevole aumento dei veicoli a zero emissioni locali sull'isola: si è passati, infatti, da zero a ben 84 in breve tempo, grazie anche al potenziamento dell'infrastruttura di ricarica.

Volkswagen ID.Buzz LWB, il grande van elettrico

Astybus e Astygo, mobilità 100% elettrica

Per supportare la trasformazione dell'isola, il Gruppo ha messo a disposizione le risorse dei brand Volkswagen, Ducati e Seat MÓ, così come il proprio know-how globale in fatto di mobilità. L'infrastruttura di ricarica pubblica è stata potenziata e sono state introdotte sovvenzioni specifiche per clienti privati e aziende. Si sono fatti passi avanti anche nell'elettrificazione dei veicoli utilizzati dalle autorità locali (la polizia può contare su due ID.4), e sono stati avviati servizi di mobilità come Astybus e AstyGO. Il primo ha rivoluzionato il trasporto locale, offrendo un servizio molto più capillare rispetto al precedente utilizzando alcuni Volkswagen ID.Buzz. Il servizio di sharing AstyGO, invece, consente di noleggiare auto elettriche Volkswagen, scooter elettrici SEAT MÓ ed e-bike Ducati utilizzando l'app dedicata astyMOVE per smartphone Apple e Android. 

Dal 2024 un parco solare da 3,5 megawatt

Ma la trasformazione non si ferma qui: il sistema energetico dell'isola sarà rinnovato e convertito gradualmente all'uso di energia rinnovabile prodotta localmente. Un passo significativo sarà la realizzazione di un sistema di alimentazione ibrido, che includerà un parco solare da 3,5 megawatt e un impianto di stoccaggio, previsto per il 2024, che sostituirà gradualmente gli inquinanti generatori Diesel attualmente in uso. Questo sistema sarà in grado di coprire fino al 60% della domanda energetica dell'isola e addirittura il 100% del fabbisogno riguardante la sola mobilità elettrica. A dimostrazione dell'entusiasmo suscitato dal progetto, uno studio scientifico condotto nell'ambito dell'iniziativa ha rilevato che l'80% degli abitanti di Stampalia ha una visione positiva dell'e-mobility e dei nuovi servizi di mobilità. importante, infine, sottolineare come la sostenibilità sia uno dei pilastri strategici del Gruppo Volkswagen: l'obiettivo è ridurre le emissioni di CO2 legate alla produzione di auto e veicoli commerciali leggeri del 50% entro il 2030.

Francesco Totti e Volkswagen, niente scuse per l'auto elettrica

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese