Ha i tratti dell’ufficialità, il rinvio del Salone di Pechino 2020, in programma il prossimo 21 aprile. L’evento va ad allungare la lista di appuntamenti cancellati o rinviati a causa dell’epidemia di coronavirus, dopo il GP di Formula 1 a Shanghai, i mondiali indoor di atletica, le prove di coppa del mondo di sci alpino. E, indirettamente, fuori dai confini cinesi, la cancellazione del Mobile World Congress di Barcellona.

Volkswagen Golf GTD, a Ginevra il diesel sportivo e pulito

La decisione del rinvio

Con una nota, gli organizzatori hanno confermato quello che, la scorsa settimana, si prospettava come un rumour ben accreditato: “Per garantire la salute e sicurezza di espositori e visitatori, abbiamo deciso di rinviare l’evento inizialmente programmato nelle nuove e vecchie struttire del China International Exhibition Center di Pechino, dal 21 al 30 aprile di quest’anno. La nuova data verrà indicata separatamente.

Pechino ospita il Salone dell’auto, ad anni pari, in alternanza con Shanghai. Quanto al prossimo Salone di Ginevra, gli organizzatori hanno confermato il programma della manifestazione, che si terrà dal 3 marzo prossimo con le due giornate destinate ai media.

Auto, il nuovo numero è in edicola!