Il mondo dell’auto italiana post Covid riparte con uno dei suoi eventi più importanti, il salone Auto e Moto d’epoca alla Fiera di Padova. Lanciato nel 1983, l’evento padovano è diventato uno dei più sentiti e frequentati del settore, con numeri in costante crescita fino ai 130.000 visitatori e le 5.000 auto esposte registrate nel 2019. Quest’anno il salone si rinnova e affronta la difficile fase attuale con una formula vincente e tanti anniversari da celebrare.

Milano AutoClassica, appuntamento anticipato a settembre

Appuntamento a ottobre

Accende la passione” è lo slogan scelto dagli organizzatori per questa edizione dell’evento. Il salone aprirà nella storica location della Fiera di Padova il 22 ottobre e resterà aperto fino al 25. Con una superficie espositiva di 115.000 metri quadrati, 11 padiglioni e migliaia di vetture esposte, senza trascurare l’immenso e ormai tradizionale mercato di auto, moto e ricambi.

L’elenco degli espositori verrà pubblicato a breve sul sito dell’evento. Confermati intanto i settori del salone che ogni anno catturano l’attenzione di migliaia di visitatori, come lo spazio dedicato al restauro, quello riservato all’editoria specializzata, al restauro e ai vari registri, club e scuderie che operano nel mondo dei mezzi d’epoca. Sarà poi presente la zona dedicata alle aste, senza dimenticare le auto moderne e contemporanee che fanno bella mostra di sé accanto alle loro ave classiche. Tra questi la Galleria 78, che ospiterà le aziende innovative nel campo dell’automotive.

Il salone 2020 sarà anche l’occasione per celebrare tanti importanti anniversari del mondo dell’auto. A partire dai 110 anni di Alfa Romeo, senza dimenticare gli 85 di Jaguar, i 60 della Lancia Flavia e i 50 di Range Rover. Previste anche due mostre, con contenuti diversi ma accomunati da un tema, il “divenire”. La prima è “?L’ordinario ?diventa straordinario”, dedicata ai preparatori che hanno trasformato vetture normali e bolidi sportivi. La seconda, “La passione diventa vittoria”, sarà riservata a una scuderia motociclistica che ha avuto la capacità di combattere con le grandi case.

Mercedes 190 E 2.5-16 Evolution II: la sua storia