E' la sintesi tra le prestazioni massime assicurate dalla Turbo S e l'efficienza ibrida del sistema con motore elettrico installato sulla 4 E-Hybrid V6. Così nasce Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid, capace di riscrivere nuovi riferimenti all'interno della gamma. Il sistema ibrido vale 680 cavalli e 850 Nm (calore di coppia che eguaglia quello della 4S Diesel),  contributo ripartito tra V8 4 litri da 550 cavalli e motore elettrico da 136 cavalli, attivato da un sistema elettromeccanico. La trazione integrale è la regola, così come il cambio PDK 8 marce.

Le prestazioni velocistiche dicono di una punta massima di 310 km/h e un'accelerazione sullo 0-100 km/h da 3"4, quattro decimi meglio della Turbo S. Va più forte e assicura anche 50 chilometri di autonomia in modalità esclusivamente elettrica, pregio sconosciuto alla Panamera con il V8 benzina. Modalità E-Power che è in grado di convertire automaticamente la guida in Hybrid Auto al superamento di una determinata quota di acceleratore, oltre la quale richiama l'intervento del motore termico. Medesimo intervento in caso di carica delle batterie bassa.

Un pacco con tecnologia agli ioni di litio, da 14,1 kWh (il consumo dichiarato è di 16,2 kWH/100 km nella marcia elettrica, 2,9 litri/100 km nel ciclo NEDC in modalità ibrida), che si ricarica in 6 ore ricorrendo alla presa domestica e caricatore integrato di bordo da 3,6 kWh. Operazione ridotta a 2 ore e 40 con il caricatore opzionale da 7,2 kWh. Gestione dell'operazione che può avvenire sia attraverso l'infotainmet Porsche Communication Management, ricorrendo a un timer dedicato, sia dallo smartphone o da Apple Watch, con applicazione dedicata.

Porsche Panamera 4 E-Hybrid, la prova

Al Salone di Ginevra farà il suo debutto in pubblico, sul mercato la vedremo dal mese di luglio, almeno in Europa, dopodiché sbarchera anche in altri continenti. "Base" o Executive, due alternative nel passo, differenziate da 15 centimetri e lunghezza che oscilla tra i 5 metri e 05 della Panamera Turbo S E-Hybrid e i 5,20 della lunga, proposta con asse posteriore sterzante di serie. Indipendentemente dal passo, la dotazione standard include l'impianto frenante carboceramico, i cerchi da 21 pollici nel disegno 911 Turbo Design, il sistema di controllo dinamico del telaio Sport, le sospensioni pneumatiche con ammortizzatori a tre camere e PASM, l'aerodinamica adattiva e il servosterzo Power Steering Plus, a demoltiplicazione variabile in funzione della velocità.

LA GAMMA PORSCHE E IL LISTINO PREZZI