Celebrerà l’anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2020, BMW Concept i4. Su strada la vedremo nel 2021, interpretazione Gran Coupé con motore elettrico. Un concept per forma, nella sostanza avremo già un’anticipazione nitida del prodotto di serie.

Dalla show car della prima ora, la BMW i Vision Dynamic presentata nel 2017 a Francoforte, i4 Concept aggiornerà il design del frontale, specialmente sui gruppi ottici.

Lo stile della calandra seguirà lo sviluppo verticale che sarà proprio di BMW Serie 4, M4 e M3, sebbene con modifiche funzionali alle diverse esigenze di raffeddamento, pertanto con ampie porzioni chiuse.

Un teaser, nitido, disegna le proporzioni della coupé quattro porte, carratterizzata da un abitacolo piuttosto arretrato, segnale di necessaria sportività, bilanciata dalla versatilità delle quattro porte, attese con maniglie a filo con la carrozzeria.

Motori e autonomia

Il progetto nasce su architettura CLAR, modulare non solo per dimensioni e copertura di più segmenti, ma anche per tipologia di powertrain utilizzabili. BMW i4 verrà proposta in più configurazioni, con singolo motore elettrico o due unità con trazione quattro ruote motrici, specifica che porterà a una potenza di sistema di 530 cavalli, dalla quale deriveranno prestazioni con uno zero-cento orari da 4”.

Confermato, nei mesi scorsi, il pacco batterie da 80 kWh (550 kg il peso) e un target di autonomia atteso sui 600 km. Sul fronte batteria, i4 – come iX3 e iNext – adotteranno la specifica di quinta generazione, evoluta soprattutto nella composizione chimica. I tempi di ricarica annunciati dicono di una ricarica da postazioni a 150 kW, dalle quali in 6 minuti sarà possibile avere l’equivalente energetico per un’autonomia di 100 km.

Auto elettriche, guida all'acquisto per prezzo