Anticipazioni col contagocce, da Bentley in vista del Salone di Ginevra 2020. La novità più attesa è il pezzo (quasi) unico che realizzerà la divisione Mulliner. Si attende una tiratura non superiore alla dozzina di unità per Bentley Mulliner Bacalar, ad annunciare adesso alcuni dettagli in più che non il solo nome.

Nasce con l’ispirazione offerta dal concept EXP 100 GT, però sfoggerà una carrozzeria cabriolet e, per la seconda volta nella storia Bentley dal 1930, sarà una due posti secchi.

Interni sostenibili

Piuttosto che ricorrere a un’abitabilità 2+2 con strapuntini posteriori sacrificati, spazio a una soluzione con la quale ampliare la disponibilità di spazio del bagagliaio. Lo fa con stile il progetto Bentley Mulliner: due borse personalizzate, realizzate a mano e con gli stessi colori e materiali utilizzati per realizzare gli interni della Bacalar.

Abitacolo all’insegna della sostenibilità ambientale dei materiali, tutti con una filiera garantita nel processo di approvvigionamento. Il teaser evidenzia il design di sedili con schienali e poggiatesta integrati, richiami cromatici sulle portiere che sembrano seguire gli inserti all’interno, nonché lavorazioni pregiate che scopriremo il 3 marzo prossimo, appuntamento con l’anteprima mondiale a Ginevra.

Bentley, dalla EXP 100 GT a una roadster per collezionisti