Neopatentati: disagi o benefici alla guida di un'auto?

Neopatentati: disagi o benefici alla guida di un'auto?

Abbiamo analizzato le problematiche che riguardano i guidatori giovani e inesperti, dall'acquisto dell'auto adatta alle leggi che regolano le potenze delle vetture 

di Roberto Gurian

18 settembre 2020

UNA LEGGE SBAGLIATA

Le controindicazioni di un articolo penalizzante. Al di là delle inevitabili conseguenze economiche, la serie di limitazioni imposte ai neopatentati è profondamente sbagliata. Se uno degli obiettivi è propedeutico, con lo scopo di abituare i ragazzi alla guida, come abbiamo visto, si rischia di fallirlo se non ci si procura un mezzo in regola. Con il paradosso che poi, trascorsi 12 mesi e senza nessuna esperienza, il neopatentato può guidare vetture più potenti. È sbagliato anche il rapporto di 75 cv per tonnellata di peso, che discrimina in base a un parametro che permette comunque l'utilizzo di auto con discrete prestazioni, come si vede nella tabella.

Infine, e questo è davvero un problema, limitare per 3 anni la velocità massima in autostrada a 100 km/h espone i neopatentati ai non indifferenti pericoli della guida nelle corsie dove regnano veicoli pesanti con spazi di frenata ben superiori a quelli di qualunque automobile.

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi