Le auto di Ralph Lauren, collezione da sogno (parte 2)

Le auto di Ralph Lauren, collezione da sogno (parte 2)

La seconda parte del'incredibile garage di Ralph Lauren: McLaren F1, Jaguar XK120, Porsche 918 Spyder, 550 Spyder e Mercedes 300 SL Roadster

di Gianluca Guglielmotti

24 settembre

Jaguar XK120 (1950)

Altra vettura britannica, la Jaguar XK120 rappresenta un modello estremamente importante per la Casa: si tratta, infatti, della seconda "vera" sportiva prodotta (preceduta dalla SS100 del 1936). Strettamente derivata dal prototipo presentato al Salone di Londra del 1948, che aveva riscosso enorme successo, la roadster è stata costruita fino al 1954 in poco più di 12.000 unità (12.055). Il numero "120" si riferisce alla velocità di punta dichiarata, 120 miglia orarie (193 km/h). In realtà, la XK120 superava le 130 mph (quasi 210 km/h): al momento del lancio era, quindi, la più veloce auto di serie al mondo. Quella dello stilista, ovviamente, risulta essere una versione incredibilmente rara: si tratta, infatti, di uno dei sei esemplari con carrozzeria in alluminio che Jaguar realizzò nel 1950 per le competizioni. A proposito, le sei vetture ebbero anche grande succeso in gare come l'Alpine Rally e la 24 Ore di Le Mans. Inoltre, le XK120 si fregiarono di numerosi record realizzati sull'ovale della pista sopraelevata di Montlhéry, vicino a Parigi: nel 1950, Leslie Johnson e il grande Stirling Moss guidarono per ben 24 ore a una velocità media di 172,94 km/h (compresi i tempi di pit stop per rifornimento e cambio gomme). L'anno successivo, lo stesso esemplare di Jaguar XK120 percorse oltre 212 chilometri in 60 minuti, quello dopo ancora una versione coupé viaggiò per un'intera settimana (sette giorni e sette notti) a 161,43 km/h.

il tempo per effettuare gli stop per il rabbocco di carburante e per le gomme. Nel 1951, la stessa vettura percorse 212,16 km in un'ora, mentre l'anno successivo una XK120 coupé viaggiò alla velocità media di 161,43 km/h per 7 giorni e 7 notti.

Le XK120 registrarono numerosi record nell'ovale della pista sopraelevata del circuito di 

L’articolo continua nella prossima scheda

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese