Una storia lunga quasi fosse una Casa automobilistica: il noto tuner tedesco ABT Sportsline nel 2021 spegnerà 125 candeline e proprio per celebrare questo importante anniversario ha deciso di realizzare un nuovo progetto, la ABT RSQ8-R in edizione limitata.

125 esemplari

Edizioni limitata, dicevamo. Visto l’anniversario da festeggiare, saranno 125 gli esemplari prodotti. Nel catalogo ABT, c’è già un tuning su base Audi RS Q8, ma con il nuovo RSQ8-R la faccenda si fa decisamente più interessante (non a caso, il suffisso -R contraddistingue per unicità e originalità i lavori del tuner).

ABT RS7-R, la berlina Audi potente come una supercar

Prestazioni da supersportiva

Se il primo pacchetto di elaborazione del SUV tedesco offre una potenza da 700 CV (il modello di base parte da 600) e 880 Nm di coppia, una velocità massima di 305 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 in 3,5 secondi, l’ultima versione è ancora più estrema. Grazie a una nuova centralina di controllo del motore high-tech e di un intercooler appositamente progettato, il V8 biturbo da 4.0 litri scatena 740 CV e 920 Nm, mentre la velocità massima opzionale raggiunge i 315 km/h. Numeri da sempre prerogativa delle supersportive e che oggi, invece, caratterizzano il SUV tedesco. Oltre alle prestazioni, l’ABT RSQ8-R offre anche un sound di tutto rispetto, grazie al nuovo sistema di scarico ABT in acciaio inossidabile con quattro terminali da 102 mm di diametro.

Sfoglia la gamma Audi: tutti i modelli sul mercato

L’aspetto

Ma non c’è solo meccanica. L’estremo tuning su base Audi RS Q8 è dotato anche di un kit aerodinamico con diversi elementi in fibra di carbonio come le minigonne anteriori aggiuntive, lo splitter anteriore, i gusci degli specchietti retrovisori, le parti aggiuntive sui pannelli laterali, le estensioni dei parafanghi, le minigonne sulla coda e lo spoiler posteriore. E, come se non bastasse, il tuner tedesco ha pensato anche a un nuovo set di cerchi ABT High Performance HR da 23".

Entrando nell’abitacolo, non mancano ulteriori aggiornamenti votati alla sportività. Qualche esempio? Il volante ABT, il nuovo copri-interruttore Start-Stop, la copertura del pomello del cambio, il bracciolo centrale rivisto e la console personalizzata. Dettagli interessanti anche sui sedili, dove i loghi ABT (nel poggiatesta) e RSQ8-R (nello schienale) sono stati apposti sfruttando una speciale marcatura con effetto rilievo. Altri loghi si trovano su tappetini e nelle soglie battitacco spicca la scritta “1 of 125”.

Audi RS Q3, la versione più cattiva è di ABT