Potenza esagerata (780 CV nella versione standard e 1.000 nell’Assetto Fiorano), prezzo esorbitante (è al momento il modello più costoso proposto dalla Casa del Cavallino Rampante) e prestazioni da capogiro sono solo alcune delle frecce all’arco della Ferrari SF90 Stradale. Un gioiello che è anche l’espressione più avanzata della tecnologia sviluppata a Maranello. Ma tutto questo a Novitec sembra non bastare, tanto da decidere di realizzare un kit per rendere la supercar ancora più potente.

Ferrari, i 5 modelli (+1) che hanno fatto la storia del Cavallino

Le modifiche

Il tuner tedesco ha messo mano sia alla meccanica che all’estetica, apportando diverse modifiche. Il motore è rimasto il V8 biturbo della versione standard, ma sovralimentato per raggiungere 801 CV a 7.750 giri/min. Con l’abbinamento a tre motori elettrici, la potenza totale raggiunge 1.019 CV, un'accelerazione 0-100 in 2,5 secondi e una velocità massima di 340 km/h. Ma si tratta solo del primo step dell’upgrade previsto da Novitec: presto, infatti, potrebbe essere annunciato un ulteriore incremento di potenza. Ma come siamo arrivati a questo? A permettere più CV è stato il nuovo sistema di scarico ad alte prestazioni (e isolamento termico), catalizzatori metallici a 100 celle e terminali di scarico in acciaio inossidabile da 112 mm con coperture in fibra di carbonio, che permette al motore di sprigionare al meglio tutta la sua potenza. Lo scarico, inoltre, può essere richiesto in Inconel, materiale ultraleggero derivato dalla F1, o placcato in oro fine 999.

Non solo. Abbiamo anche nuovi cerchi forgiati a cinque razze sviluppati appositamente da Vossen (e disponibili in 72 diversi colori!), molle sportive Novitec grazie alle quali l'assetto della supercar si abbassa di 3 cm all’anteriore e 2,5 al posteriore e poi interventi all’interno. L’abitacolo, infatti, può essere personalizzato dal cliente con qualsiasi materiale e tonalità.

Ferrari F8 N-Largo: la Tributo di Novitec è una "furia Rossa"