La Punto prima serie è entrata nel cuore - e nelle famiglie - di moltissimi italiani. Una meccanica semplice e razionale unita ad un design azzeccato hanno segnato il successo di una macchina che, in appena sei anni, è stata venduta in tre milioni e mezzo di unità.

Nel listino dell'usato di Auto, tante occasioni da non perdere a portata di click!

Fra le varie versioni della Punto, quella che più di tutte merita di venire ricordata è sicuramente la GT, caratterizzata da un nevrotico mille-equattro sempre pronto a dettare la legge del suo turbo. Un motore così caratteriale che fa sembrare la Punto GT quell'amico manesco che tutti abbiamo avuto nelle compagnie, quello che un momento è seduto mansueto, e il minuto dopo è coinvolto in una rissa da bar. Tranquilla, con quello sguardo un po' da saccente, per poi, alla minima flessione del piede destro, pronta a lanciarsi nella mischia a tutta velocità.

FIGLIA DEGLI ANNI '90 E DELLA MUSICA DANCE

Figlia della Uno Turbo I.E. e purtroppo mamma di nessun'altra auto memorabile come lei, la Punto GT ci riporta al soffio della sua IHI VL7 (la sigla della turbina, ndr) nel mezzo degli anni a cavallo fra i '90 ed il 2000: vera icona di quei tempi scanditi dalla musica dance, la Punto GT merita di essere rispolverata. Quando la Fiat presentò la GT ci credeva tantissimo. Proprio come Davide, l'orologiaio protagonista di uno storico spot tv datato 1995.

Oltre ad aver trapiantato un motore piuttosto potente nel telaio della macchina preferita da tutti gli italiani dell'epoca, l'aveva anche accessoriata a dovere: quattro freni a disco, ABS migliorato, sedili sportivi ma solo nel disegno del tessuto, cerchi in lega da 14 (e gommoni 185/55), tachimetro con fondoscala a 240 e, meravigliosi anni '90, pannelli delle portiere rivisti per poter ospitare dei woofer da 16,5 centimetri con i quali svegliare i vicini alle 4 di notte. A completare lo sportivissimo quadro c'erano contagiri, manometri olio e turbina e volante rivestito in pelle.

Fiat Centoventi Concept, la democrazia del design fai da te

BOLIDE SUL DRITTO, MA CHE FATICA IN CURVA

Quella che ho per le mani oggi è originale in tutto e per tutto ed è pronta per farsi portare a fare due curve per capire come è invecchiata e se è veramente come la ricordavo. E ci vuole poco per constatare che, motore a parte, questa macchina è la prova provata che senza telaio non si va molto in là. Finché la strada è dritta va tutto bene. Quando questa però si chiude su se stessa i problemi saltano fuori, mettendo in risalto un'auto che è tutto tranne che affilata. Come la Uno Turbo la Punto GT ha un gran motore che va forte e, grazie ad una struttura non molto... strutturale, sembra andare ben più forte di quanto non vada, ma quando arriverete alla prima curva troppo veloci vi renderete conto che un buon motore e dei freni più potenti da soli non bastano. Le curve purtroppo fanno uscire piuttosto in fretta i limiti di un telaio poco controllato e forse un po' sottodimensionato rispetto all'esuberanza del motore. Anche lo sterzo è poco preciso e non diretto come lo si vorrebbe, perdendo sensibilità man mano che si girano le ruote, vi sentirete più passeggeri che piloti su questa macchina, passeggeri di un aggeggio molto potente ma poco controllato.

La gamma Fiat: consulta il listino completo di Auto!

UN PEZZO DI STORIA ITALIANA

Il tempo purtroppo è stato un po’ inclemente con lei: a parte alcune sue coeve come la Clio Williams, le auto moderne sono molto più rigide e coese, amplificando il senso di fragilità del telaio della Punto, messo ancora più in mostra da un motore senza dubbio emozionante. Ecco allora che la Punto GT, più che sui passi montani (sui quali risulterebbe comunque divertente, ma il vostro amico con la Clio lascietelo pure andare), tira fuori la sua vera indole nei raccordi autostradali nei quali vi regalerà grandissimi sorrisi, relegando nello specchietto retrovisore macchine ben più grosse e costose, aiutati dall'overboost a 1,2 bar quando schiacciate tutto il gas. Un pezzo di storia italiana e degna erede della mitica Uno Turbo, la Punto GT è un po' un fallimento se la strada si arrotola su se stessa, ma (questo nessuno glielo toglie) è una vera icona, fonte di emozioni e brividi, di un'epoca passata che ci manca da morire.

AUTOMOTIVE.LAB - Solo i curiosi scopriranno il futuro dell'auto