Range Rover Sport 3.0 TdV6 DPF SE

Land Rover Range Rover Sport 3.0 TdV6 DPF SE

di Redazione

17 febbraio 2010

Interni

Le novità stanno in mezzo

Anche se la struttura di base rimane immutata, la consolle presenta, sul model year 2010, parecchie novità. È soprattutto più pulita, visto che l’unica traccia dell’impianto Hi-Fi rimasta è la fessura per introdurre il CD: il resto è stato integrato nel monitor touch screen del navigatore e la colonna centrale diventa di conseguenza dedicata perlopiù ai controlli della climatizzazione. Nuovi l’accensione a pulsante, l’orologico analogico, la cuffia in pelle della leva cambio e la strumentazione, con due soli grandi indicatori esterni e una porzione digitale al centro. Colori a parte, non cambia invece la rotella del Terrain Response sul tunnel

L’importante è arrivarci. Ma una volta su...

...si sta decisamente bene. Ovvero: detratte le inevitabili difficoltà di accesso dovute alla posizione sopraelevata, il posto guida non difetta di regolazioni e permette sempre una perfetta visibilità. Anche grazie ai sensori posteriori (di serie) e anteriori (optional).

Divano e baule come si deve

D’accordo che le dimensioni aiutano, ma sulla Range Sport i centimetri sono stati usati decisamente bene: molto spazio per la testa, mancanza del tunnel, imbottitura del posto centrale quasi uguale a quella dei due laterali: una volta tanto, viaggiare in tre dietro è possibile senza troppi sacrifici. Altrettanto ben realizzato il vano di carico: a parte la soglia un po’ alta da terra, la forma è regolare e le dimensioni notevoli: 450 litri a 5 posti, 2013 a 2.

Land Rover Range Rover Sport 3.0 TdV6 DPF SE

  • Link copiato

Range Rover Sport 3.0 TdV6 DPF SE

Torna su

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi