BMW 116d, prova del 3 cilindri

BMW 116d, prova del 3 cilindri
Ultima generazione a trazione posteriore, ma col nuovo motore modulare, quello della MINI

di Saverio Villa

9 ottobre 2015

Interni

BMW 116d

Tocchi di “M”

Il volante in pelle M” è bello e anche funzionale, ma si paga a parte. Le leve del cambio al volante, invece, non sono disponibili neppure a pagamento sulla 116d.

AGGRESSIVA ANCHE DENTRO

L’allestimento Sport prevede già di serie sedili anteriori sportivi molto ben profilati anche se non particolarmente ampi. I rivestimenti standard sono in stoffa, color antracite. La pelle (nella foto) è optional.

IL TERZO È DI TROPPO

L’abitabilità posteriore è discreta per due adulti. L’eventuale passeggero centrale, invece, è decisamente sacrificato sia in larghezza, sia per via del tunnel centrale.

LO SPAZIO CHE SERVE

Davanti i centimetri non si sprecano ma l’abitabilità è quella giusta per combinare il confort con quella sensazione di avvolgimento che piace agli sportivi.

BAGAGLIAIO DISCRETO

Nonostante il passaggio della trasmissione sotto il piano di carico, il bagagliaio una capacità superiore a quella di molte concorrenti a trazione anteriore.

  • Link copiato

BMW 116d, prova del 3 cilindri

Torna su

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi