Alfa Romeo, sportive elettriche aspettando GTV e Duetto

Alfa Romeo, sportive elettriche aspettando GTV e Duetto

Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato di Alfa Romeo, ha annunciato l'arrivo di nuovi modelli sportivi anche a zero emissioni. E sogna le nuove GTV e Duetto

di Redazione

5 novembre

Il futuro di Alfa Romeo sarà all'insegna dell'elettrificazione, che coinvolgerà anche i modelli più sportivi del Marchio, inclusi quelli della gamma Quadrifoglio. È quanto ha dichiarato Jean-Philippe Imparato, CEO del Biscione, che ha anche chiarito come, a prescindere dall'alimentazione, solamente le vetture più potenti e prestazionali potranno ambire allo storico simbolo. Intanto, l'amministratore delegato di Alfa Romeo ha aperto la porta al ritorno di due grandi classici: la coupé GTV e la spider Duetto, che Imparato vorrebbe riproporre anche in chiave elettrica.

Alfa Romeo Giulia GTA ruggisce al Balocco

Alfa Romeo Giulia GTA ruggisce al Balocco

Scendono sull'asfalto della pista di Balocco le Alfa Romeo Giulia GTA e GTAm, versioni estreme della berlina del Biscione con 540 cavalli

Guarda la gallery

Alfa Romeo, porte aperte all'elettrico

Il piano di rilancio di Alfa Romeo sotto il controllo di Stellantis è pronto a prendere il via: nel 2022 uscirà la Tonale, Suv di taglia media sviluppato in buona parte dalla ormai ex FCA, e primo modello plug-in hybrid del Biscione. Poi dovrebbe essere il turno di un crossover più piccolo, che costituirà anche il primo passo della Casa milanese nel campo delle auto 100% elettriche. Da lì in poi la strada verso un'offerta sempre più green appare spianata, e coinvolgerà anche la parte più sportiva ed emozionale del Marchio. Quella che oggi viene contraddistinta dal simbolo del Quadrifoglio.

Un tema, quello dell'utilizzo dello storico emblema sportivo, molto sentito per Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato del Biscione, che ha così chiarito i criteri con cui il Quadrifoglio verrà "concesso" ai vari modelli della gamma: Per tutti i modelli lanciati, studierò sempre la possibilità di poter realizzare una versione ad alte prestazioni dell'auto che sia pienamente coerente con il messaggio che diamo con i nostri prodotti – ha spiegato il manager francese - Se ritengo di non essere in grado di offrire le prestazioni di una Quadrifoglio, non farò una versione Quadrifoglio”.

Alfa Romeo, Giulia e Stelvio Quadrifoglio arruolate dalla Polizia di Dubai

Imparato sogna GTV e Duetto

A permettere l'allargamento verso l'alto della gamma elettrica di Alfa Romeo sarà la piattaforma modulare STLA Large, pensata appositamente per vetture a zero emissioni ad alta autonomia e di grandi dimensioni. Tale base è stata sviluppata da Stellantis con un importante coinvolgimento dei tecnici del Biscione, come rivelato da Imparato. Da questa piattaforma potranno nascere modelli dai grandi volumi, ma anche vetture emozionali, sia pure al momento non costituiscano una priorità per Alfa Romeo.

In particolare, il CEO della Casa milanese ha svelato la sua intenzione di ridare vita a un modello iconico della storia del Biscione, la Spider Duetto in chiave elettrica. “Ho la macchina e l'ho mostrata ai rivenditori – ha detto Imparato - Ma non oserei metterla sul tavolo di Carlos Tavares finché non sarò completamente sicuro in termini di quote di mercato”. Oltre alla Duetto, il manager francese vorrebbe riportare in auge anche la GTV.

Ma per queste vetture ci sarà tempo: prima Alfa Romeo dovrà tornare a macinare volumi di vendita significativi con i modelli “normali”, e iniziare rapidamente la sua rivoluzione elettrica che la porterà a proporre solo nuovi modelli a batteria dal 2027. La prima Alfa full electric, invece, è attesa per il 2024.

Alfa Romeo Stelvio GT Junior, edizione speciale dedicata alla 1300

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi