Lexus, la supercar elettrica avrà lo spirito della LFA

Lexus, la supercar elettrica avrà lo spirito della LFA

In arrivo entro il 2030, potrebbe introdurre sulla scena la batteria allo stato solido. L'obiettivo del progetto è di ottenere un'autonomia di oltre 700 km e prestazioni esagerate

14 febbraio

Dichiara grandi ambizioni il prototipo elettrico che Lexus andrà a produrre entro il 2030. Dopo la primissima anticipazione avuta insieme all'ampissima gamma di novità elettriche che Toyota e Lexus andranno a introdurre sul mercato nei prossimi anni, c'è una visione più dettagliata sulla supercar.

Ambizioni impegnative perché promette di rifarsi a quel che è stata la LFA per il Marchio. Simbolo assoluto di sportività, una rarità con il suo motore aspirato V10. Tutt'altra concezione rispetto all'efficienza del sistema elettrico, sul concept teorizzato con oltre 700 km di autonomia di marcia e prestazioni, queste sì, estreme e buone per rivaleggiare (e far meglio) della LFA.

Lexus, la supercar elettrica del futuro

Lexus, la supercar elettrica del futuro

Il progetto si muoverà nel perimetro d'azione che fu della iconica LFA, supersportiva mossa da un motore V10 e DNA da corsa. La supercar che Lexus lancerà entro il 2030 sarà un'elettrica oltre 700 km di autonomia e uno zero-cento in quota 2 secondi

Guarda la gallery

I numeri che contano

Si posizionerà sui 2 secondi e poco più il crono sullo 0-100 km/h, sempre più anacronistico metro della bontà e prestazione di una supercar.

LEGGI ANCHE - Toyota GR elettrica per il ritorno della MR2

Descrive meglio il design, con gli scatti del prototipo nell'ambiente reale. Inoltre, quella soglia dei 700 km di autonomia, su una supercar che dovrà fare molta attenzione al fattore massa, riporta indirettamente a uno scenario di batteria allo stato solido che Toyota introdurrà dalla seconda metà di questo decennio. Si partirà con applicazioni in campo ibrido per poi valutare l'applicazione sulle full electric.

La tecnica detta lo stile

Nel design, il concept Lexus sa esaltare, gioca con proporzioni "da termica" con il lungo cofano anteriore. Un po' come un'ordinaria supercar a motore anteriore e trazione posteriore, se non fosse che l'adozione del powertrain elettrico consente di estremizzare le forme e abbassare moltissimo il cofano anteriore.

Resta un esercizio teorico al momento, il conto alla rovescia verso il 2030 è partito.

Lexus LC Coupé, la nuova ala posteriore è come quella degli aerei

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi