Nuova Lamborghini Huracán Tecnica: la rivoluzione fa rima con la purezza del V10

Nuova Lamborghini Huracán Tecnica: la rivoluzione fa rima con la purezza del V10

La Casa del Toro ha presentato la sua nuova sportiva estrema a trazione posteriore, che monta lo stesso motore della Huracán STO ma che è in grado di generare una potenza di 640 CV e una coppia di 565 Nm a 6.500 giri/min

di Redazione

12 aprile

La rivoluzione del design non tradisce l'evoluzione avanzata del V10. La nuova Lamborghini Huracán Tecnica è la fusione perfetta tra l'efficienza tecnica della famiglia Huracán e l'innovazione estetica che parte dalle linee ed esplode sotto al cofano. La nuova coupé della Casa di Sant'Agata Bolognese porta il modello Huracán verso una nuova perfezione delle supersportive, estreme e versatili sia in strada e sia in pista. Dall'aerodinamica al motore: le soluzioni estetiche della Tecnica si avvicinano molto alla STO e alla EVO, che vengono però sublimate in questa nuova edizione speciale e limitata, di cui ancora non si conosce il prezzo.

Nuova Lamborghini Huracán Tecnica

Nuova Lamborghini Huracán Tecnica

Ecco l'ultima evoluzione della V10 di Sant'Agata bolognese. La Huracan Tecnica adotta la trazione posteriore, il sistema aerodinamico Lamborghini ALA, le ruote posteriori sterzanti e il V10 da 640 cv

Guarda la gallery

Lamborghini Huracan Sterrato si farà, ecco come si presenta

Perfetta e divertente da guidare 

Stephan Winkelmann, CEO di Automobili Lamborghini, la Tecnica unisce il meglio dei due mondi fatti di asfalto affinché l'automobilista sia non solo connesso con la potenza della vettura ma anche con le sensazioni percepite dall'ambiente che lo circonda: "La Huracán Tecnica condensa l’esperienza di Lamborghini nel campo del design e dell’ingegneria per creare una Huracán perfetta e divertente da guidare, che convince tanto in pista quanto sulla strada per raggiungere il circuito.

La Tecnica crea un'incredibile connessione tra il conducente, la vettura e l’asfalto. Basta un tocco per sprigionare tutto il suo potenziale. Risulta facile da usare in ogni modalità di guida e in qualsiasi ambiente: in un’epoca di esperienze virtuali, questa vettura è un omaggio alla purezza tecnica e alla fisicità delle sensazioni. La Tecnica va a completare la gamma Media Information 2 Huracán e si inserisce perfettamente tra la RWD e la STO pensata per la pista. È un’espressione impeccabile della tecnologia, delle prestazioni e del motore V10 Huracán ad aspirazione naturale, con un design profondamente rivoluzionato.”

Un'anima possente

La nuova Lamborghini Huracán Tecnica monta lo stesso motore termico della Huracán STO, incrementato di 30 CV rispetto alla Huracán EVO a trazione posteriore (RWD), mentre il gruppo propulsore da 5,2 litri eroga una potenza di 640 CV, proprio come la STO, e una coppia di 565 Nm a 6.500 giri/min. Numeri che garantiscono un’accelerazione migliorata da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, con un rapporto peso-potenza di 2,15 kg/CV. Una potenza che si trasforma in dolce melodia all'interno dell'abitacilo della Tecnica, dove è stato assicurato un maggiore comfort acustico.

Il cuore di questa rivoluzionaria Huracán è il sistema LDVI (Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata), che controlla ogni aspetto del comportamento dinamico della vettura integrando sistemi e configurazioni per garantire un precontrollo in logica “feed-forward” sostanzialmente in tempo reale, per assicurare una dinamica di guida perfetta. La Tecnica integra la trazione posteriore a un sistema a ruote posteriori sterzanti con un rapporto di sterzata diretto e ripartizione della coppia, insieme al Performance Traction Control System (P-TCS) modificato e a una configurazione specifica delle sospensioni, in base alle tre modalità di guida Strada, Sport o Corsa. Performance straordinarie accompagnate da una nuova gestione del raffreddamento dei freni carboceramici, che sfruttano i condotti delle pinze Media Information 3 e i deflettori di raffreddamento progettati ad hoc, per convogliare il flusso d’aria nei dischi affinché venga massimizzata la dissipazione del calore e ridotta la temperatura del liquido freni e l’estensione del pedale del freno.

Lamborghini Huracán Tecnica, l'evoluzione del V10

Lamborghini Huracán Tecnica, l'evoluzione del V10

La Casa del Toro evolve la sua V10 in una nuova versione. Guarda qui i dettagli della nuova Lamborghini Huracan Tecnica

Guarda il video

La Tecnica tra linee e aerodinamica

Come dicevamo è anche nel design che la Tecnica mostra un carattere più deciso, muscoloso e ovviamente in fibra di carbonio. Nel nuovo paraurti spicca la Y, che continua sui fianchi fino alle prese d’aria laterali, ed è integrata per la prima volta all'air curtain su un modello Huracán, mentre nel nuovo splitter anteriore compaiono lamelle aperte e più basse. Anche il profilo della vettura la distingue dal resto della famiglia Huracán: con 6,1 cm di lunghezza in più, pur avendo la stessa altezza e larghezza, appare più bassa e più ampia, con una silhouette ispirata alle linee dei cristalli in stile Daylight Opening della Essenza SCV12.

Nella parte posteriore le sue linee rimodellate includono un nuovo lunotto posteriore verticale, per offrire una migliore visibilità, mentre il cofano motore riprogettato e in fibra di carbonio leggera rende onore al cuore V10 della Tecnica. Nuovo anche il paraurti con presa d’aria ottimizzata e un diffusore in tinta con la carrozzeria, così come i nuovi terminali di scarico esagonali. Infine l’alettone posteriore fisso completa il design aerodinamico e contribuisce in modo sostanziale a migliorare del 35% la deportanza posteriore rispetto alla EVO RWD senza aumentare la resistenza aerodinamica, che anzi risulta ridotta del 20%. 

Lamborghini Huracan Evo RWD by Novitec

Lamborghini Huracan Evo RWD by Novitec

Il tuner tedesco ha voluto rendere la supercar di Sant’Agata Bolognese più affilata e aggressiva nel look, con massicce dosi di fibra di carbonio per aumentarne anche l'aerodinamica, e dotarla di un nuovo scarico sportivo

Guarda la gallery

Unica e sportiva anche dentro

La Tecnica è stata riprogettata anche nel suo abitacolo: dagli interni all'infotainment. I sedili sportivi sono ad altezza regolabile e hanno apposite cinture di sicurezza a 4 punti, pensate per chi utilizza la supercar prevalentemente in pista. Il quadro strumenti riduce i colori e pone l’accento sulla leggibilità grazie a un nuovo ampio “arco” che si apre davanti al conducente. Lo schermo del tunnel centrale consente agli occupanti di accedere a tutti gli elementi che assicurano il divertimento alla guida, incluse le funzioni LDVI visualizzate in tempo reale e tutte le funzioni di connettività, come Apple CarPlay, Android Auto e Amazon Alexa. Traendo ispirazione dalla STO, l’HMI include un sistema di telemetria connessa e diari di bordo che registrano destinazioni e tempi in pista, connessi all’app UNICA.

La scelta di colori e finiture standard e optional si presta sia a personalizzazioni che prediligono uno stile lussuoso, sia a look più sportivi. Oltre a otto colori standard per gli esterni, attraverso il programma Ad Personam sono disponibili più di 200 opzioni di verniciatura aggiuntive, nonché nuove finiture interne in Alcantara create appositamente per la Tecnica e ulteriori dettagli esclusivi, come motivi e colori per le cuciture, o ancora la possibilità di far ricamare, in vari colori, il motivo “Tecnica” sulla seduta. I clienti avranno quindi una gamma di colori e finiture pressoché illimitata per personalizzare la propria Huracán Tecnica.

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi