Praga Bohema, l'hypercar da 700 cv arriva dalla Repubblica Ceca

Praga Bohema, l'hypercar da 700 cv arriva dalla Repubblica Ceca

La Casa ceca Praga ha lanciato la sua nuova supersportiva sviluppata con l'ex pilota di F1 Romain Grosjean

di Redazione

8 giorni fa

Settecento cavalli di potenza, un peso inferiore ai 1.000 chilogrammi e una deportanza degna di una vettura da competizione. Sono queste alcune delle principali caratteristiche della Bohema, hypercar progetta dal Costruttore ceco Praga. Una vettura estrema, pensata per garantire prestazioni di altissimo livello sia in strada che soprattutto in pista, con numeri più simili a quelli di un'auto da corsa di classe GT3 che non a una stradale.

Praga Bohema, la supersportiva ceca

Praga Bohema, la supersportiva ceca

Equipaggiata con il motore della Nissan GT-R, la nuova hypercar della Repubblica Ceca sfoggia prestazioni da brivido. A svilupparla anche l'ex pilota di F1 Romain Grosjean

Guarda la gallery

Praga Bohema, "cuore" giapponese

Il “cuore” della supersportiva ceca è un V6 biturbo a benzina da 3,8 litri, preso in prestito dalla Nissan GT-R ed elaborato fino a garantire la 700 cavalli e 725 Nm. Ma non è la potenza a rendere unica questa vettura: grazie all'ampio uso di materiali leggeri come la fibra di carbonio e a un maniacale lavoro di contenimento del peso, la Bohema segna sulla bilancia appena 982 kg. Meno, fa notare l'azienda, di una vettura LMH, per un rapporto peso/potenza di appena 1,4 kg per cavallo. Un valore da record per una street car.

Da brividi le prestazioni: pur essendo dotata della sola trazione posteriore, la Bohema riesce ad accelerare da 0 a 100 orari in appena 2,3 secondi, con una velocità di punta superiore ai 300 km/h. Raffinatissima ed estrema l'aerodinamica, studiata per garantire la massima deportanza: a 250 km/h, l'auto sviluppa ben 900 kg di downforce, incollando la vettura sull'asfalto. Questa caratteristica, unita alle gomme Pirelli P Zero Trofeo, permette alla supersportiva Praga di essere velocissima in pista. La Casa dichiara che il tempo sul giro della Bohema è paragonabile a quello di una vettura GT3.

Lo sviluppo della vettura è stato seguito con il preciso scopo di rendere l'auto il più possibile veloce ed efficace in pista, coinvolgendo nel ruolo di collaudatori alcuni piloti professionisti. Tra loro anche Ben Collins, pilota a Le Mans, Indycar e FIA GT, nonché storico interprete dello “Stig” del programma televisivo TopGear, e l'ex F1 Romain Grosjean, che ha descritto così l'esperienza al volante della Bohema: “Guidare la Bohema è un'esperienza unica. Non ricordo di aver guidato un'auto legale su strada così vicina a un'auto da corsa. Per non parlare dell'aspetto: è stupendo!” ha detto il francese.

Peso piuma e prezzo record

Per tenere sotto controllo il peso, la Bohema è priva di tutto ciò che non è strettamente necessario, specie nell'abitacolo. Che però è sorprendentemente spazioso: la posizione di guida è confortevole per piloti fino a due metri di altezza, a differenza di molte altre hypercar che invece lesinano sui centimetri sopra la testa. Ridotto al minimo indispensabile, invece, lo spazio per i bagagli. È presente un unico vano di 50 litri, che la Casa indica essere adatto per trasportare un casco. Un equipaggiamente imprescindibile per una vettura di questo tipo.

La Praga Bohema al momento è ancora allo stadio di prototipo, ma la produzione partirà nei prossimi mesi, con i primi 10 esemplari che verranno completati nel corso del 2023. Dall'anno successivo verranno prodotte 20 unità annue, fino a un totale di 89 vetture. Ciascuna con un prezzo non proprio popolare: 1,28 milioni di euro. Tasse escluse, ovviamente.

L’auto italiana più potente è elettrica e, no, non è una Ferrari

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi