Jeep Renegade e Compass e-Hybrid, l'ibrido alternativo per risparmiare

Jeep Renegade e Compass e-Hybrid, l'ibrido alternativo per risparmiare

Il nuovo sistema presenta soluzioni tipiche dei modelli mild hybrid e altre specifiche delle vetture full hybrid. Su strada è piacevole, ma non bisogna affondare con il gas

di Cesare Cappa

11 marzo

È ibrido o non è ibrido? Questo il dilemma. Certamente la risposta è affermativa. Le nuove Jeep Renegade e Compass e-Hybrid rappresentano la rinnovata fronteria dell'elettrificazione del Marchio americano. Un po' meno spinta e versatile delle versioni 4xe – che sono a trazione integrale, mentre queste sono “solo” anteriori” – ma più “elettrica” delle normali varianti mild-hybrid. Solo che indentificare il sistema promosso da Jeep come full-hybrid, potrebbe innescare qualche discussione. A meno di non far rientrare nella classificazione di ibrido full qualunque vettura in grado di muoversi anche solo grazie all'intervento del motore elettrico, e quindi in modalità 100% elettrica.

Solo che in questo caso la discriminante è la distanza. Sulle Toyota full-hybrid si tratta di qualche chilometro, su Jeep Compass e Renegade 4xe parliamo di metri, al più centinaia di metri, ma certo non di chilometri. Compreso quanto sopra, possiamo procedere nello scoprire la formazione dei nuovi modelli elettrificati, che per alcuni potranno sembrare dei mild-hybrid “rafforzati”.

Jeep Grand Cherokee 4xe, il Suv ibrido plug-in arriva in Italia

Jeep Renegade e Compass e-Hybrid

Jeep Renegade e Compass e-Hybrid

La gamma di motorizzazioni ibride, in casa Renegade e Compass, si arricchisce di un sistema mild hybrida 48 volt e due unità elettriche: una opera sulla trasmissione, l'altra è uno starter-generatore a cinghia. Motore benzina 150 cavalli, svariati frangenti di guida supportati dalla trazione del motore elettrico

Guarda la gallery

sistema e-hybrid, ecco com'è fatto

Infatti l'impostazione per certi versi è simile. Presenzia un motore elettrico che funge da motorino d'avviamento e da alternatore, ma poi ce ne è pure un secondo, calettato all'interno della scatola del cambio, un doppia frizione a sette rappori in bagno d'olio. Olio che viene impiegato anche per raffreddare l'unità elettrica all'interno della trasmissione. Tale unità, che è quella deputata alla trazione, eroga 20 CV e 55 Nm di coppia. Ed è accoppiata con una piccola batteria da appena 0,8 kWh (circa il doppio rispetto a quelle utilizzate nei modello mild-hybrid) posizionata tra i due sedili dei passeggeri anteriori.

Lo schema di cui sopra è lo stesso sia per Compass e-Hybrid che per Renegade e-Hybrid. Altro protagonista dell'intero sistema è il nuovo motore a 4 cilindri turbo benzina da 1,5 litri, che eroga 130 cavalli di potenza e 240 Nm di coppia. Motore che fa parte della famiglia di unità denominata GSE (Global Small Engine). Tra le sue peculiarità quella di adottare il ciclo Miller per la combustione, che gli consente di avere un elevato rapporto di compressione.

Nuova Jeep elettrica 2023, le prime immagini del B-suv

Jeep Renegade e Compass, elettriche quando vogliono

Come e quando le Jeep Renegade e Compass e-Hybrid vanno in elettrico lo decide l'elettronica. Nelle fasi di rallentamento, soprattutto alle basse velocità, il motore elettrico entra in azione. Se dovete parcheggiare, è possibile eseguere l'intera manovra in modalità 100% elettrica. Nel traffico, nelle situazioni comunemente definite stop and go, si riesce a marciare in elettrico. Anche nelle ripartenze, ma solo se avete il piede di velluto, potete viaggiare in elettrico per qualche metro.

Di fatto il sistema è più leggero di un full-hybrid “vero” e al tempo stesso ha una batteria che si carica e si scarica in tempi decisamente più rapidi. Onde fugare ogni dubbio, la tecnologia e-Hybrid della casa americana nulla ha a che fare con i sistemi plug-in, pertanto non c'è una presa di ricarica esterna. Potrà sembrare scontato, ma è sempre meglio ribadirlo.

Jeep Renegade, dal Brasile il restyling del Suv compatto

Jeep e-Hybrid, le performance

Ciò detto, stando a quanto dichiarato dalla casa, la Renegade e-Hybrid passa da 0 a 100 km/h in 9,7 secondi e vanta una velocità massima di 191 km/h con un consumo medio nel ciclo WLTP di 5,7-6,1 l/100 km con 130-139 g/km di emissioni di CO2. Le prestazioni della Compass e-Hybrid indicano invece uno scatto da 0 a 100 km/h in 10 secondi, una velocità massima di 193 km/h e consumi nell'ordine dei 5,6-6,0 l/100 km con 128-136 g/km di emissioni di CO2. Su strada, al di là del fatto che si tratti di automobili differenti sia a livello dimensionale, che di forma e di peso, il sistema e-Hybrid si comporta esattamente allo stesso modo.

Il cambio a sette marce è godibile pure in manuale, brillane in certi frangenti. Il passaggio tra elettrico e termico è impercettibile fintanto si viaggia con il piede di velluto, altrimenti, soprattutto nelle ripartenze o nelle partenze da fermo, si ha la sensazione di un leggero strappo. Certo in questo caso non si ha la percezione di portarsi appresso una zavorra indesiderata, perché l'e-Hybrid non inficia più di tanto sul peso delle vetture e neppure sul volume del bagagliaio.

Le nuove Jeep Compass e-Hybrid e Renagade e-Hybrid sono già disponibili sul mercato, i listini ufficiali partono da 32.200 euro per la Renegade e-Hybrid Limited e da 36.200 per la Compass e-Hybrid Longitude. Al momento sono in corso delle promozioni.

Jeep Compass e-Hybrid, il nuovo Suv ibrido alla prova

Jeep Compass e-Hybrid, il nuovo Suv ibrido alla prova

Ci siamo messi al volante della nuova versione e-Hybrid della Jeep Compass, con il 1.5 turbo da 130 cv

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi