C'è vita per il Diesel in Stellantis, a Pratola Serra nascerà un Euro 7

C'è vita per il Diesel in Stellantis, a Pratola Serra nascerà un Euro 7

Carlos Tavares annuncia lo sviluppo del nuovo motore a gasolio per auto e mezzi commerciali

di Francesco Forni

21 gennaio

C’è vita per il Diesel in casa Stellantis. Il prossimo 1° marzo quando Carlos Tavares illustrerà il piano industriale del Gruppo nato da PSA e FCA se ne saprà di più del futuro della elettrificazione e di cosa resterà dei motori endotermici.

Tavares intanto non molla la presa. Dopo i dubbi espressi sulle decisioni dei legislatori di forzare il passaggio alle auto a batteria, il manager, in visita allo stabilimento di Pratola Serra, in provincia di Avellino, ha confermato che il sito produrrà un motore a gasolio.

Amazon e Stellantis, insieme su software, SmartCockpit e sviluppo auto

Un Diesel per tutti

Atteso per la primavera del 2023, si tratterà di un diesel sovralimentato a iniziazione diretta. Un quattro cilindri omologato Euro 7, realizzato per auto e veicoli commerciali di tutti i Marchi di Stellantis.

Tavares, che ha visitato anche la fabbrica di Termoli, ha comunque confermato che tutti gli impianti di Stellantis produrranno auto elettrificate e ogni brand avrà almeno una full electric a breve termine.

In sostanza ha confermato un approccio differenziato, con proposte di motori di ogni tipo, anche se l’investimento principale non è min discussione. “Da oggi al 2035 saranno stanziati 30 miliardi di euro per lo sviluppo della gamma di auto elettrificate. Siamo il quarto gruppo mondiale, la nostra ambizione è quella di primeggiare nella classifica dei grandi costruttori di autoveicoli”. Non si torna più indietro, ma le strade potrebbero essere più di una.

Leggi anche: Stellantis compie un anno, Tavares: "Apriamo la strada ad un futuro luminoso"

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi