Auto, il numero 5 è in edicola

Auto, il numero 5 è in edicola

Ecco i servizi, le prove e le inchieste sul nuovo fascicolo in edicola

di Pasquale Di Santillo

14 aprile

Contro il logorio, necessario, indispensabile ma appena appena forzato, della mobilità elettrica, Auto da oggi in edicola si concentra - senza per questo distrarsi dalla rivoluzione elettrificata in atto - sul presente dei motori termici che è ancora vivo e attivo e tocca ancora il cuore, l’anima e le passioni di molti italiani. Quei motori ancora capaci di emozionare dalla semplice accensione, che saranno anche termici e inquinanti ma che contrariamente a quello che pensa la lobby dominante, incide davvero in maniera irrisoria nello stato di salute del nostro pianeta.

La premessa più opportuna ai graditi rombi, è comunque l’illuminante intervista che a Carlos Tavares, CEO di Stellantis. Il manager portoghese, in apertura del magzine, ha di fatto ammesso di essere prigioniero nelle sue scelte - che devono necessariamente guardare avanti nell’interesse dell’azienda - delle decisioni della politica e di quelle dei cittadini. Lo sapevamo, o almeno lo avevamo intuito, ma sentirselo dire in maniera così netta da un dirigente appassionato vero di motori come Tavares,  fa sempre il suo effetto.

La nuova Grecale

Per tutta risposta, ecco la prova della Maserati Grecale, in versione rigorosamente Trofeo, cioè la più potente, con il V6 da 530 cv ereditato dalla MC20 che rinsalda il legame dei nostri lettori e appassionati con il Marchio del Tridente, per quella che prospetta un’autentica rivoluzione che sfocerà nella gamma Folgore, quella tutta telettrica.

Le prove

Sempre per rimanere in tema di emozioni motoristiche, non potevamo mancare due gioielli di indubbia fama. Prima la Porsche 718 Cayman con il suo motore 4.0 aspirato a benzina da 500 cv, roba da ruote fumanti anche con l’elettrionica inserita, come nelle migliori tradizioni. E poi nel primo test delle due ultime versioni di Alfa Romeo Giulia e Stelvio, dotate di benemeriti motori benzina e Diesel, rispettivamente da 280 e 212 cv. Non saranno potenti quanto le versioni Quadrifoglio, ma mica male come base di partenza.

La vera “chicca” del numero di Auto è il gustosissimo confronto realizzato dal nostro Centro Prove tra due regine del piacere di guida. Parliamo dell’Audi RS 3 Sportback e della BMW M240i xDrive. Ben diciotto pagine per sviscerare due modelli unici nel loro genere, capaci di sprigionare rispettivamente 400 e 374 cv con motori differenti, un 2.5 per la vettura di Ingolstadt un 3.0 per quella di Monaco. Un testa a testa avvincente tra pista, strada e la minuziosa analisi di tutte le loro caratteristiche che sarà deciso da voi... solo leggendo.

Gli altri servizi

Il resto su Auto è comunque sempre tanta roba: con le anteprime di Kia EV9 Concept e della Kia Niro, con i primi test di Citroën C5 X, Mercedes Classe C All-Terrain 220 D 4Matic, di Jeep Compass e Renegade e-Hybrid, di Volkswagen Taigo, Nissan ePower e Suzuki Vitara Hybrid. Per poi passare all’e-mobility con l’intervista a Giorgio Moroni AD di Free To X che ci ha aggiornati sui numeri delle installazioni di ricarica veloce sulla nostra rete autostradale, poi i test di Nissan Ariya e Skoda Enyaq Coupé iV e l’anteprima dell’Audi A6 Avant e-tron concept, coronati da quelli del Centro Prove con Volkswagen ID.4 GTX, Volvo XC60 T6 Recharge plug-in Hybrid AWD e Renault Captur E-Tech Hybrid. Finale con Forever young e la Toyota MR2 SW20 Turbo, il tuning di Kimera 037 e l’usato in questo numero dedicato alla Fiat 500 X. E l’elettrico è servito.

Auto, le novità del numero 5

Auto, le novità del numero 5

Ecco servizi, prove e inchieste sul numero 5 di Auto, in edicola dal 15 aprile

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi