Dell’ampliamento dell’offerta Mercedes EQ, sigla che racconta di zero emissioni, dell’elettrico a batteria, sappiamo già quali saranno i tasselli che andranno ad affiancare il suv EQC e la navetta EQV: spazio alle compatte, EQA ed EQB, largo poi alle grandi, prima con EQS e successivamente EQE – inedite perché progettate su un’architettura elettrica dedicata –.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Programmi che, nei prossimi mesi, avrebbero dovuto portare alla presentazione di Mercedes EQA, ovvero, la trasformazione del suv compatto GLA in proposta elettrica. Stilemi specifici EQ, anzitutto una calandra distintiva, due soluzioni di elettrico attese: con un singolo motogeneratore o due unità su altrettanti assi.

Produzione da riorganizzare

Secondo quanto diffuso da Autocar, una serie di fattori porteranno lo slittamento della presentazione al 2021, nella prima metà dell’anno. Il rallentamento dettato dalla pandemia è uno dei fattori che hanno costretto a riprogrammare l’anteprima, non l’unico.

Segnatamente, entra in gioco la necessità di riorganizzare la produzione, dopo che gli annunci registrati negli ultimi 12 mesi prospettavano per Mercedes EQA la destinazione all’impianto francese di Hambach. Si passerà a una produzione in terra tedesca, sembrerebbe Rastatt lo stabilimento presso il quale nasceranno EQA ed EQB.

Sfoglia il listino Mercedes: tutti i modelli sul mercato

Un altro elemento che contribuisce al rinvio dei piani sulla compatta elettrica, la necessità di superare difficoltà di approvvigionamento delle celle per il pacco batterie.