Il Regno Unito tira dritto nella sua strada verso un rapido processo di elettrificazione del parco circolante. Un percorso che sembra sempre più destinato a passare per l'introduzione di una inedita tassa sulla circolazione, pensata per far fronte alle perdite del gettito fiscale che le auto elettriche causeranno con il crollo delle vendite di carburanti tradizionali. Intanto Londra conferma lo stop alla vendita di auto con motore termico nel 2030.

Mini John Cooper Works GP by Manhart: più sportiva e potente

Buco di bilancio

La rapida transizione del Regno Unito alla mobilità a zero emissioni porterà grandi benefici al Paese, ma aprirà anche una serie di nuovi scenari, alcuni dei quali decisamente problematici. Che, prima o dopo, tutti i Governi dovranno affrontare. La crescente diffusione di vetture a batteria farà infatti calare in maniera sempre più consistente la vendita di carburanti tradizionali. Con un impatto positivo sull'ambiente ma devastante sulle casse pubbliche, in quanto verranno meno tutte le tasse e le accise attualmente vigenti su benzina, gasolio e gas.

Una voragine economica che in Gran Bretagna raggiungerà i 30 miliardi di sterline (circa 33 miliardi di euro) all'anno. E che potrebbe essere recuperata con l'introduzione di una nuova tassa sulla circolazione. A dare l'indiscrezione è l'autorevole quotidiano The Times, secondo cui questa opportunità sarebbe in fase di valutazione da parte di Rishi Sunak, Cancelliere dello Scacchiere e del Tesoro. La nuova tassa sfrutterebbe i gps presenti sulle automobili registrando la percorrenza chilometrica di ciascuna vettura, in modo da quantificare, ogni anno, la somma da pagare.

Per quanto sia già allo studio, la nuova eventuale tassa non entrerà in vigore a breve, e avrà comunque esenzioni e riduzioni per le vetture elettriche. Destinate a diventare entro pochi anni padrone assolute del mercato d'oltremanica, dove dal 2030 verrà vietata la vendita di auto benzina e Diesel, con una deroga fino al 2035 per le ibride plug-in. Tra i grandi Paesi europei, il Regno Unito è il primo ad aver annunciato delle date precise per la deadline sulla vendita di vetture termiche.

Rolls Royce con l'aereo elettrico va a caccia del record mondiale