Non una semplice lettera dell'alfabeto, ma un simbolo di sportività e divertimento per tutti gli amanti della guida. La divisione M di BMW da decenni contraddistingue le versioni più potenti e veloci delle vetture bavaresi, che negli anni sono diventate sempre più numerose. Dalle coupé alle cabriolet, passando per berline, Suv e station wagon, e presto anche un'elettrica. La Casa di Monaco ha infatti annunciato, nell'ambito delle comunicazioni sui risultati delle vendite della divisione M nel 2020, che entro la fine di quest'anno arriverà una inedita versione “alla spina” firmata dalla Motorsport.

BMW i4, primo teaser per la Gran Coupé elettrica

Mistero sul progetto

“Durante il 2021 BMW M presenterà per la prima volta un’automobile ad alte prestazioni a propulsione elettrica”. Così la Casa bavarese ha annunciato l'arrivo di una new entry nella gamma M, senza però specificare nient'altro sulle caratteristiche della sportiva elettrica che verrà.

Due i modelli a zero emissioni attesi per il 2021 che potrebbero fare da base alla prima M green: il Suv iX, presentato nel 2020 e attualmente impegnato nella dura fase dei collaudi in ambienti con condizioni climatiche estreme, e la ancora inedita i4, berlina sportiva della famiglia Serie 4 attesa anch'essa entro la fine dell'anno, con potenze fino a oltre 500 cavalli e 600 km di autonomia annunciata dal Costruttore.

BMW M850i, per la Polizia tedesca è tempo di tuning

Anno di forte crescita

Nel corso dell'evento in cui la M elettrica è stata annunciata, sono stati rilasciati i dati relativi alle vendite 2020 della divisione sportiva di Monaco. Che hanno evidenziato un trend in crescita dei modelli sportivi del Marchio, nonostante l'anno sia stato generalmente negativo per il settore automotive. Negli scorsi 12 mesi la divisione M ha visto incrementare le immatricolazioni del 6%, portando il totale delle vendite a 144.218 unità. I mercati più importanti per le auto della divisione M nel 2020 sono stati gli USA e la Cina, con una crescente importanza della Russia. Ma anche l'Italia è stata particolarmente ricettiva, registrando una crescita del 47% di immatricolazioni di BMW Motorsport.

Tra i modelli he più hanno contribuito a un tale successo commerciale i Suv X5 M e X6 M, mentre un buon apprezzamento da parte della clientela l'ha avuto anche la coupé in edizione speciale M2 CS. Il 2021, oltre all'elettrica, sarà un anno ricco di novità per la divisione Motorsport: a breve infatti inizierà la commercializzazione della berlina M3 e della coupé M4, attesa poi anche in versione cabriolet. Attesa poi la serie speciale M5 CS, e la versione Touring della nuova M3: quest'ultima rappresenterà una novità assoluta per la Casa bavarese.

Nuova BMW M2 e Serie 2 Coupé resteranno a trazione posteriore

L'anticipazione video

Benché la comunicazione ufficiale del nuovo modello M a batteria sia stata data solo nel corso della presentazione dei dati 2020, un indizio sull'intenzione di realizzare una sportiva green era stato dato già lo scorso dicembre. Quando il canale YouTube della BMW M ha pubblicato il video promozionale “The Drop - A BMW M Town Story”. Nel corso del breve video, era infatti possibile vedere una colonnina di ricarica griffata M in fase di installazione (trasportata dall'esemplare unico M3 E92 pick-up) e, in un frame, anche un dettaglio della futura M3 Touring.