La via all’elettrificazione procede senza sosta per Hyundai, che già nel 2020 ha intensificato la propria strategia ma si prepara ad un ulteriore step per l’anno appena iniziato: una crescita qualitativa e quantitativa, testimoniata dal lancio imminente della nuova Ioniq 5, prima vettura concepita sulla piattaforma E-GMP per i veicoli elettrici.  

OBIETTIVO TOP 3

Nel 2020, Hyundai ha fatto registrare 60.000 immatricolazioni di auto elettriche in Europa, con una percentuale del 13% rispetto al totale della gamma. L’obiettivo per il 2021 è di mantenere il ruolo di leader del settore dei veicoli a zero emissioni (ZEV). Si preannunciano 12 nuovi modelli a batteria (BEV) entro i prossimi quattro anni, con la cifra stimata di 560.000 unità in tutto il mondo, per piazzarsi nella Top 3 dei Marchi per quanto riguarda la mobilità green: l’intenzione è di elettrificare tutta la gamma per raggiungere la quota globale dell’8-10% entro il 2024.  

ELETTRIFICATO IL 75% DELLA GAMMA

Gli obiettivi sono ambiziosi ma sostenuti da una strategia costante di rinnovamento della flotta: il 95% dell’offerta Hyundai ha meno di 18 mesi di vita, e nel solo 2020 il 75% della gamma europea è stato elettrificato. Al momento, Hyundai offre la più vasta gamma di powertrain sul mercato, includendo motori benzina, diesel, mild-hybrid, full hybrid, ibrido plug-in, elettrico a batterie, a celle a combustione di idrogeno.

RINFORZI QUALITATIVI

Nuova Ioniq 5 è il fiore all’occhiello dal punto di vista qualitativo, il primo realizzato sulla piattaforma E-GMP: l’innovazione passa dal design hi-tech, dalle tecnologie Vehicle to Load (V2L), dalla ricarica ultra-rapida a 800 volt. Aumentare la qualità dell’offerta non passa solo dai veicoli, però: il piano di Hyundai riguarda anche le soluzioni di mobilità sostenibile. I consumatori avranno a disposizione un maggior numero di infrastrutture per i loro EV, tra colonnine di ricarica e stazioni di rifornimento a idrogeno. L’iniziativa Hydrogen Mobility di Hyundai ha consegnato in Svizzera oltre 50 camion Xcient a celle di combustibile, per un risparmio stimato di 32 tonnellate di Co2 all’anno. Entro il 2025, la Casa prevede di introdurne 1.600 solo nel paese elvetico.

RACCOGLIERE I FRUTTI DEL 2020

Tutta la politica ecosostenibile annunciata è in linea con la vision “Progress for Humanity”. Michael Cole, presidente e CEO di Hyundai Motor Europe, ha annunciato: “Lo scorso anno è stato eccezionalmente importante nella nostra transizione verso la mobilità futura. Abbiamo investito per elettrificare quasi interamente la nostra flotta. Quest’anno vogliamo raccogliere i frutti di questo investimento mantenendo la nostra solida quota di mercato e vendendo più veicoli elettrici che mai”.

Ioniq 5, la ricarica è ultrarapida