Viaggiare in elettrico, da Milano a Courmayeur con la Kia EV6

Viaggiare in elettrico, da Milano a Courmayeur con la Kia EV6

Abbiamo messo alla prova in una trasferta sulle neve la nuova Kia EV6, una delle candidate elettriche al premio di Car of The Year 2022

di Andrea Brambilla

10 dicembre

Ben sei delle sette finaliste al premio The Car of The Year di cui Auto è l’unico organizzatore italiano insieme ad altri otto magazine europei sono vetture elettriche. Una scelta quella fatta dai sessanta giurati che probabilmente era prevedibile ma che certamente ci conferma che tutte le Case auto, o quantomeno la maggior parte, sta andando in quella direzione.

Da giurato di The Car of The Year, per meglio valutare la caratteristiche delle vetture selezionate sto guidandole tutte, e non solo in città ma affrontando, come mi è già accaduto con la Ford Mustang Mach-e GT anche in un uso extra urbano per le normali trasferte di lavoro e anche durante i week end proprio per capire che problematiche ci sono nell’utilizzo delle vetture a zero emissioni.

Auto Speed Date: Clamoroso al Car of The Year 2022, 6 finaliste su 7 sono elettriche

Da Milano a Courmayeur passando per Balocco

 Il tragitto da Milano a Courmayeur

Questa nuova occasione di provare una vettura elettrica è un evento di un brand auto a Courmayeur con partenza da Milano. L’auto di questo test verità è la nuova, e finalista di The Car of The Year, Kia EV6. La vettura è dotata di due motori elettrici e trazione integrale con una potenza di 325 cv e una velocità massima limitata a 188 km/h e soprattutto batteria di 77,4 kWh.

 La Kia EV6 in ricarica prima di partire

Il tragitto è di circa 220 km ma dobbiamo fare una sosta a Balocco, dove c’è la pista dei rilevamenti di Auto, per una riunione. La vettura non è scarica ma prima di partire facciamo un “biberonaggio” per essere tranquilli in una colonnina da 50 kW di A2A e carichiamo 36,09 kWh in poco meno di un ora con un costo di 9,01 euro. La vettura segna, ma non abbiamo azzerato i consumi, oltre 390 km, sufficienti per permetterci di arrivare a destinazione. Lungo l’autostrada A4 Milano/Torino nell’area di servizio prima dell’uscita di Balocco c’è una colonnina fast di Enel ma abbiamo ancora oltre il 70% di energia e quindi decidiamo di proseguire e non fermarci proseguiamo con una velocità da codice della strada, 130 km/h fissi con il cruise control.

Sosta a Balocco e poi si riparte. Imboccata la strada per la Valle d’Aosta iniziano le salite e la percentuale di autonomia cala più vistosamente complici anche luci e riscaldamento accesi. Poco prima del casello di Aosta decidiamo quindi di fermarci ad un punto di ricarica Ionity che è all’interno dell’aria di servizio anche per non arrivare a destinazione proprio scarichi. Qui carichiamo 41,62 kWh in poco più di venti minuti ad un prezzo però elevato di 32,88 euro, il costo a kWh è di ben 0,79 euro, decisamente abbastanza caro. Ma arriviamo a destinazione senza problemi e questa carica di permette di muoverci liberamente nel periodo di permanenza.

 La ricarica della Kia EV6 in autostrada
 La Kia EV6 si è comportata bene, grazie alla trazione integrale, sotto la neve

La città di Courmayeur ha una visione abbastanza importante sulla nuova mobilità elettrica e dispone nel centro e nelle zone limitrofe di una discreta scelta di colonnine per la ricarica, sia quelle a 22 kW di Duferco sia le fast di Be Cahrge. Per il rientro a Milano optiamo per la BeCharge da 110 kW posizionata davanti alla partenza della seggiovia SkyWay ad Entreves, non proprio comodissimo per dove siamo alloggiati. La nostra scelta era per un punto di ricarica più vicino, ma lo abbiamo trovato occupato. Questo insegna che con una vettura elettrica vista la comunque limitata offerta di colonnine per la ricarica conviene sempre “portarsi avanti”.

Le operazioni chiamate nel gergo a zero emissioni di “biberonaggio” sono fondamentali per muoversi tranquillamente ed evitare sorprese, soprattutto utilizzando le colonnine fast charge. In un'ora con una stazione che erogava mediamente 80 kW abbiamo ricaricato 46,070 kWh per un costo di 23,04 euro. Il costo del kWh qui è di 0,50 euro, decisamente più economico rispetto a Ionity. Considerate sempre che nella cifra che riportata è prevista anche l’Iva, non fate quindi una semplice moltiplicazione aritmetica.

Durante questa esperienza abbiamo potuto guidare la Kia EV6 su strade innevate apprezzando la trazione integrale data dai due motori con potenze diverse che comunque hanno permesso un’ottima tenuta di strada delle vettura anche su percorsi tortuosi e con il fondo stradale a bassa aderenza. Il bilanciamento della vettura è ottimo grazie anche al posizionamento delle batterie al centro del pianale. Sulla neve il sistema di guida one pedal, sulla Kia EV6 modulabile in potenza, ha il grande vantaggio di limitare al minimo l’uso dei freni con il risultato di una maggiore guidabilità della vettura evitando scivolamenti delle ruote. Complice una strada molto in discesa e il fatto di essere di giorno il viaggio di ritorno verso Milano non ha avuto necessità di altre soste per un’eventuale ricarica.

Le applicazioni per organizzare il viaggio e pianificare le ricariche

La vettura a Milano, sempre viaggiando nel rispetto dei limiti imposti dal Codice della Strada, aveva ancora poco più di 100 km di autonomia. Anche in questa esperienza la programmazione è risultata fondamentale perché ancora oggi non ci sono delle app che realmente danno la reale situazione della presenza di colonnine. Oltre alle app delle singole aziende energetiche abbiamo utilizzato le app Nextcharge e ABRP. La seconda serve per pianificare il viaggio e inserendo i dati della vettura consiglia anche le soste per la ricarica, ma non tutte le colonnine sono segnalate.

Mandateci anche voi le vostre esperienze con vetture a zero emissioni o hybrid plug-in segnalandoci le città che stanno lavorando positivamente per la transizione energetica e quelle che invece non hanno previsto questo cambiamento.

Vivere elettrico, i pro e i contro di viaggiare a emissioni zero

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi