L’infotainment di casa FCA compie un radicale passo in avanti. Lo Uconnect 5 introdurrà una nuova tecnologia a bordo di tutti i marchi del gruppo, lo farà con proporzioni fisiche differenziate, in tre soluzioni di schermo: a orientamento classico, orizzontale; con aspetto quadrato; nella variante a sviluppo verticale.

Il dimensionamento sarà pari a 12,3 pollici, con risoluzione UltraHD e un pannello da 15 megapixel. È ciò che sarà visibile a guidatore e passeggeri, a interagire attraverso un’interfaccia utente del tutto inedita.

Interfaccia utente personalizzabile

Sarà configurabile la home page, interamente, secondo le funzioni preferite, come sarà possibile creare fino a 5 profili utente, ciascuno dei quali con le rispettive preferenze non solo sugli aspetti e contenuti multimediali o connessi, ma anche sulle abitudini legate al posizionamento del sedile, degli specchietti, la climatizzazione.

Sistema Android automotive a bordo

Quel che sarà invisibile agli occhi dei passeggeri è la tecnologia su sistema operativo Android, con una potenza di calcolo dell’hardware 5 volte superiore all’attuale offerta Uconnect. Le possibilità di servizi connessi è ampliata a dismisura, includendo la gestione dell’assistente vocale Alexa, dal quale operare nella veste Car-to-Home e Home-to-Car, nelle richieste e funzioni possibili.

Sarà ovviamente possibile sbloccare o chiudere le portiere, chiedere con i comandi vocali dal riconoscimento del linguaggio “naturale” di prendere una nota, ottenere info in tempo reale di vario tipo.

Collegamento wireless dello smartphone

L’interfaccia con Android Auto e Apple CarPlay si evolve e sarà del tipo wireless, mentre il navigatore utilizzerà i servizi TomTom con mappe ad aggiornamento automatico, over-the-air, al pari delle funzioni firmware del sistema - entrambi a utilizzare una rete 4G accessibile anche dall'hotspot a bordo.

Non meno importanti sono le soluzioni di acquisto e prenotazione direttamente dal display dell’infotainment, passando dal cloud, con l’accesso a “market” specifici abilitati, l’acquisto di servizi e la prenotazione di interventi presso le concessionarie.

Auto e smartphone dialogano mediante una app dedicata mentre una volta a bordo dell’auto sarà possibile abbinare via bluetooth e utilizzare due smartphone.

Uconnect 5, le funzioni per EV e PHEV

Detto della possibilità di trasmettere una destinazione dallo smartphone o da Alexa al navigatore, lo stesso è in grado di assistere – via app sullo smartphone – nell’ultimo miglio del percorso, con indicazioni estese sul dispositivo.

La completa riprogettazione grafica e l’ampliamento delle funzioni di Uconnect 5 accompagnerà i modelli del gruppo FCA, ibridi ed elettrici, con opzioni dedicate, come il Dynamic Range Mapping, utile per un’indicazione dei punti di ricarica più vicini in funzione dell’autonomia residua della componente elettrica, che sia su un ibrido plug-in o un’elettrica.

Nuova Fiat 500 elettrica, le soluzioni attese a Ginevra