KiaMobility, in arrivo l'app per la mobilità urbana

KiaMobility, in arrivo l'app per la mobilità urbana

Il nuovo servizio offerto da Kia permetterà di noleggiare vetture, anche elettriche, dalle periferie ai centri delle città

di Lorenzo Lucidi

21 settembre 2020

Una casa automobilistica non concepita più soltanto come produttore di veicoli, ma anche come provider di mobilità. Con il massimo grado di elettrificazione per minimizzare l'impatto ambientale. È questa l'idea che ha spinto la creazione da parte di Kia del nuovo servizio KiaMobility. Un'iniziativa pensata per offire soluzioni di mobilità in ambiente urbano tramite app, e che sta per prendere il via il forma sperimentale a Milano e in altre aree della Lombardia. In attesa di ampliarsi su scala nazionale.

Kia accelera sull'elettrico: 7 modelli sulla E-GMP in arrivo

Dalla periferia alla città

Il servizio KiaMobility si pone come obiettivo quello di facilitare gli spostamenti urbani, in particolare quelli tra periferia delle grandi città e i loro centri. Senza porsi come alternativa ai normali servizi di ar sharing urbano, ma integrandoli nelle aree in cui sono meno attivi. Per raggiungere questo scopo, le concessionarie delle periferie diventeranno degli hub dove poter noleggiare vetture a marchio Kia tramite app.

Kia Sorento PHEV, il SUV Plug-in FOTO

Kia Sorento PHEV, il SUV Plug-in FOTO

Potenza di sistema di 265 cavalli: mantiene la capacità di trasporto di 7 passeggeri.

Guarda la gallery

Oltre all'ampliamento dei servizi di car sharing, KiaMobility punta anche ad ampliare la circolazione di vetture elettriche, che saranno al centro del progetto messo in piedi dalla Casa coreana. La sperimentazione di KiaMobility partirà in breve a Milano, in particolare nel settore nord della città meneghina, facendo base sulle concessionarie del Gruppo Clerici Auto a Varese, Milano e Como. L'iniziativa sarà promossa, tra l'altro, da molti dei più noti influencer del mondo dell'auto e dell'high tech.

Kia Sorento, 265 cavalli per il grande SUV plug-in ibrido

Plan S

Il servizio di Kia contribuirà anche alla realizzazione del cosiddetto Plan S. Ovvero il "piano strategico a medio-lungo termine volto a stabilire progressivamente una posizione di leadership nell’industria automotive del futuro, puntando sempre più su elettrificazione, servizi di mobilità, connettività e guida autonoma".

KIA Futuron Concept: foto

KIA Futuron Concept: foto

Un suv-coupé elettrico, dalle linee slanciate e aerodinamiche, anticipa il futuro corso stilistico di Kia per l'elettrico. Futuron si inserisce nel segmento degli sport utility coupé di taglia grande, con 4,85 metri in lunghezza. I sensori Lidar garantiscono l'automazione alla guida di Livello 4

Guarda la gallery

“Dobbiamo iniziare a guardare al futuro e pensare a Kia – ha spiegato l'ad di Kia Motors Italia, Giuseppe Bitti - come un provider di sistemi di mobilità e non più come solo un costruttore di autoveicoli. KiaMobility guarda diretto al Plan S e alla sua realizzazione concreta, ponendoci nelle condizioni di poter offrire dei servizi facendo base sulla nostra rete dealer e utilizzando il meglio della nostra gamma elettrificata”.

L'appuntamento con il nuovo servizio della Casa coreana è su Google Play e Apple Store non appena sarà conclusa la fase di sperimentazione della app KiaMobility.

Kia Stinger, restyling di sostanza per la GT coreana

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi