La tutela per l'ambiente è oggi più che mai un impegno che tutti, incluse le aziende automobilistiche, devono sostenere. Kia ha raccolto questa sfida offrendo il proprio sostegno alla nuova trasmissione di Rai2, La natura che parla, e una serie di iniziative ambientali connesse. Il programma, condotto da Luigi Pelazza, attraverserà il Paese da nord a sud per raccontare i drammi che la natura sta vivendo, ma anche le persone che lavorano per tutelarla.

Kia Sorento, 265 cavalli per il grande SUV plug-in ibrido

Lotta all'inquinamento

La trasmissione è nata dalla collaborazione tra la Rai, il Cnr (il Consiglio Nazionale delle Ricerche) e i nuclei dei carabinieri dedicati alla tutela dell'ambiente e del territorio. La carovana della troupe, composta anche dalla Kia e-Soul elettrica, seguirà i militari nelle loro operazioni di controllo, che coinvolgono numerosi aspetti come la verifica delle acque dei fiumi alla lotta contro la pesca illegale. Fino alla raccolta di campioni e dati, realizzata insieme ai tecnici e agli specialisti del Cnr.

Dai ghiacciai alpini ai mari della Liguria, per capire in che condizioni si trova l'ambiente in Italia. Oggi, e non solo: dai ghiacci del Similaun, vicino al confine con l'Austria, arriveranno ad esempio carotaggi in grado di rivelare la composizione dell'aria nel passato, e permettere così un raffronto con la situazione odierna. Un progetto a lungo termine invece riguarda il mare e la rilevazione di microplastiche e nanoplastiche nelle acque vicine alla spiagge. Realizzato in collaborazione con una scuola nautica oltre che con il Cnr, questo progetto verrà finanziato da Kia attraverso borse di studio ai ragazzi che effettueranno i rilevamenti. La prima uscita in mare, che ha inaugurato questa iniziativa, è stata fatta direttamente da Pelazza e da Giuseppe Bitti, ad di Kia Italia.

La trasmissione inoltre conterà sulla presenza di personaggi noti, come Piero Pelù, protagonista di iniziative per la pulizia delle spiagge della sua Badolato, e Mauro Corona, scrittore e alpinista che ha commentato così l'italia appena uscita dalla quarantena: “Proporrei ogni tanto una settimana di lockdown – ha spiegato accompagnando il conduttore Pelazza sulle montagne friulane – perché abbiamo recuperato i vecchi valori, la calma e lentezza, la famiglia, l'orto, la lettura, anche la tv. In qualche mese senza auto abbiamo recuperato la purezza dell'aria, vedevi più pulito, c'era una specie di patto di non belligeranza con gli animali, venivano a trovarti, eravamo tornati alla naturalità”.

Kia, vendute 500.000 elettriche in tutto il mondo

Viaggio in elettrico

Protagonista della carovana di La natura che parla sarà la Kia e-Soul, versione a zero emissioni della compatta coreana. Che si è rivelata, grazie alla silenziosità motore elettrico, estremamente adatta tanto ai percorsi nei parchi naturali quanto ai pattugliamenti dei carabinieri alla ricerca di trasgressori. Non senza qualche intoppo: come rivelato dal conduttore, in una delle puntate, girata all'interno in una miniera, la e-Soul è andata quasi completamente distrutta in un incidente, ma prontamente sostituita.

Il nostro è un brand che punta tutto sulla tecnologia ha spiegato Giuseppe Mazzara, responsabile marketing di Kia Italia – abbiamo una gamma ecocombatibile di auto elettriche e ibride. Ma comunicarlo solo con spot e banner non era semplice, così abbiamo pensato a un progetto integrato, una ricetta con tanti ingredienti di qualità. Questo progetto di ingredienti di qualità ne aveva, come l'autorevolezza dei carabinieri, e quella del Cnr in fatto di tecnologia”.

Hyundai, Kia e LG Chem lanciano la "battaglia delle batterie"