Un'altra volta, cambia ancora tutto. C'è tuttora tantissima confusione sulla normativa del decreto Milleproroghe che riguarda il Nuovo Codice della Strada e regolamenterà l'utilizzo dei monopattini elettrici (e di tutta la micromobilità come gli hoverboard, segway e non solo) sulle strade d'Italia. Il Governo, dopo il dietrofront all'iniziale via libera alla sperimentazione su strada che equiparava i monopattini elettrici alle biciclette, propone di vietarne l'utilizzo stradale ai ragazzi con un età al di sotto dei 14 anni e di inserire l'obbligo del casco fino ai 18 anni.

La proposta, ancora non definitiva e attuativa, passerà alla Camera per l'approvazione nella settimana del 18 febbraio. Intanto l'intenzione è dunque quella di far più chiarezza possibile sul tema della micromobilità, differenziando i diversi tipi di mezzi di trasporto e tutelando nel miglior modo la sicurezza dei cittadini che finora potevano guidare i monopattini elettrici, gli hoverboard, i segway ecc. senza l’obbligo di casco, senza patente e né assicurazione. 

Nuovo Codice della Strada: modifiche e novità per auto

Monopattini elettrici: tutti i divieti

L'emendamento dell'esecutivo definisce il concetto di micromobilità e velocipedi come "monopattini a propulsione prevalentemente elettrica non dotati di posti a sedere, con motore elettrico di potenza nominale continua non superiore a 0,50 Kw". 

Sempre per tutelare gli automobilisti, centauri e ciclisti questo tipo di micromobilità non potrà circolare nelle strade extraurbane (se non in presenza di apposite piste ciclabili) e sulle strade urbane dovrà tenere una velocità massima di 50 km/h.

Ma va detto che in ogni caso, come si legge nella nota, "i monopattini non potranno superare i 25 km/h quando circolano sulla carreggiata ed i 6 km/h quando circolano sulle aree pedonali" e potranno mai "trasportare altre persone, oggetti o animali o trainare altri veicoli".

Monopattini elettrici, multa di mille euro a un 25enne di Torino

Le multe e il sequestro

Tutti quelle che, una volta approvate, non rispetteranno le nuove norme di circolazione con i propri monopattini elettrici verranno sanzionati con multe che vanno da 100 a 400 euro e che possono arrivare anche alla confisca del mezzo. Chiaramente ci saranno poi 12 mesi di sperimentazione della normativa che faranno da cuscinetto a tutti gli automobilisti e parco mezzi circolante per l'adeguamento alle nuove regole.

L'importante, come si legge ancora nella norma, è che venga rispettato e non violato il concetto di circolazione di micromobilità elettrica, intesa come segway, hoverboard e monowhee che possono muoversi "solo se sono a propulsione prevalentemente elettrica".

Monopattini elettrici: come circolare su strada

Multe e ritiro del mezzo a parte, la circolazione corretta regolamenteta dalla nuova normativa proposta dal Governo indicha anche nel dettaglio tutti i comportamenti che devono avere i conducenti dei monopattini: "mai affiancati in numero superiore a due, devono avere libero l'uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio sempre con entrambe le mani, salvo che non sia necessario segnalare la manovra di svolta". Quindi la circolazione su unica fila è raccomandabile in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione e il buonsenso lo richiedano.

Inoltre tanti cambiamenti riguardano anche la circolazione serale perché i guidatori dovranno dotarsi di un particolare equipaggiamento con l'obbligo di indossare il giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità:

"Da mezz'ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell'oscurità e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l'illuminazione, i monopattini a propulsione prevalentemente elettrica sprovvisti o mancanti di luce anteriore bianca o gialla fissa e posteriormente di catadiottri rossi e di luce rossa fissa, utili alla segnalazione visiva, non possono essere utilizzati, ma solamente condotti o trasportati a mano". Anche qui non osservanza delle regole prevede il pagamento di una sanzione che va da 50 a 200 euro. 

Monopattini elettrici, Milano ferma il noleggio

Monopattini a noleggio: cambiano le regole

Oltre la circolazione, la nuova normativa che verrà proposta riguarda anche i servizi di noleggio, che possono essere attivati solo con apposita delibera della Giunta comunale e con la rispettiva assicurazione per coprire "le eventuali limitazioni alla circolazione in determinate aree della città". La norma infine specifica anche che i servizi di micromobilità sharing dovranno essere parcheggiati esclusivamente negli appositi spazi.