Manhart MH8 800, M8 da oltre 800 cv

Manhart MH8 800, M8 da oltre 800 cv

Il tuner Manhart ha trasformato la BMW M8 in una coupé estrema, capace di erogare oltre 800 cavalli e più di 1.000 Nm di coppia

di Redazione

18 maggio 2020

In principio ci sono le BMW M. Poi sono arrivate le versioni Competition, create dalla stessa Motorsport, che aggiungono prestazioni ai modelli "base". Infine è il turno dei tuner, che trasformano le pur potenti granturismo bavaresi in vetture al limite. Come la MH8, versione estrema della BMW M8, realizzata da Manhart.

Numeri record

La base della MH8 è la “normale” BMW M8 Coupé. Dotata del V8 4,4 litri biturbo S63, eroga 600 cavalli e 750 Nm, con la potenza che sale a quota 625 cv nella versione Competition (mantenendo unvariata la coppia). Partendo da questa solida base Manhart ha lavorato al proprio kit che interviene su turbo, intercooler, centralina e software. Facendo lievitare i valori di potenza e coppia a dismisura.

Manhart MH8 800 FOTO

Manhart MH8 800 FOTO

Il tuner Manhart aggiunge potenza e coppia alla BMW M8 Competition, oltre a un look aggressivo e a elementi in fibra di carbonio

Guarda la gallery

Dopo il trattamento, la M8 raggiunge la potenza record di 823 cavalli e con ben 1.050 Newtonmetri. Le prestazioni crescono di conseguenza: per l’accelerazione da 0 a 100 bastano solo 2,6 secondi (contro i 3,2 originali) e ne occorrono solo altri 5,7 per passare da 100 a 200 km/h.

Alpina D3 S, il superturismo Diesel scavalca M340d

Tante le modifiche

Importante il lavoro effettuato sull’impianto di scarico. I quattro terminali da 100 mm possono essere rivestititi in carbonio o ceramica, e garantiscono un suond unico grazie anche all’inedito silenziatore con valvola remota. Il tuner mette a disposizione anche un tubo di ricambio, non approvato dal TUV, senza catalizzatori.

Auto Focus con Massimiliano Di Silvestre (BMW-Mini)

Auto Focus con Massimiliano Di Silvestre (BMW-Mini)

Massimiliano Di Silvestre, presidente e ad di BMW-Mini Italia, è il protagonista di questa nuova puntata di Auto Focus. Dopo aver messo in condizioni di lavorare in sicurezza i dipendenti del gruppo e studiato le giuste mosse per garantire servizi adeguati ai clienti, ecco come la Casa della Doppia Elica intende ripartire per superare la crisi

Guarda il video

Per adattare l’auto ai nuovi livelli di potenza e coppia sono stati modificati anche la trasmissione e l’impianto di sospensioni. La MH8 è infatti dotata di molle elicoidali regolabili in altezza. Il sistema frenante resta quello di fabbrica con i dischi in materiale carboceramico.

Esteticamente, la Mahnart si distingue per la livrea nera attraversata da dettagli color oro, abbinamento che ritroviamo anche nei cerchi in lega. Tanto il carbonio utilizzato, a partire dalle appendici aerodinamiche fino alla copertura del volante. La MH8 poggia su ruote da 21 pollici, con pneumatici 265/30 all’anteriore e 305/25 al posteriore. Scompaiono infine i loghi BMW, rimpiazzati da quelli Manhart. 

Nuova BMW Serie 4 Coupé, boost 48 volt su M440i

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi