C’è stato il tuning della Ferrari V8 Tributo, quello della Monza SP1 e anche della Ferrari 488 Pista (e la lista probabilmente non finisce qui), ma l’ultimo esemplare di Maranello su cui Novitec ha lavorato è la Ferrari 812 GTS. Il kit elaborato dal preparatore bavarese per la spider è rivolto a coloro che non ne hanno mai abbastanza. La 812 GTS, infatti, già di suo presenta performance e numeri da urlo: spinta dal V12 di 6,5 litri che sprigiona 800 CV, è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3 secondi.

Come cambiano le prestazioni

Ma con prestazioni del genere chi ha bisogno di chiedere di più? Partiamo appunto da cosa cambia in termini di performance. Col kit Novitec, il V12 della Ferrari 812 GTS ora eroga 840 CV di potenza e 751 Nm di coppia massima. Facendo un rapido calcolo, si tratta di 40 CV e 33 Nm in più rispetto al modello di serie. Miglioramenti che incidono anche sull’accelerazione che scende a 2,8 secondi. La nuova velocità massima è di 345 km/h. Tutto questo è stato possibile grazie all’aggiunta di un catalizzatore sportivo e anche a vari sistemi di scarico (che esaltano sia il rendimento del motore ma anche il suono).

Assetto e aerodinamica

Oltre agli interventi sul motore, Novitec ha voluto modificare anche qualcosa su assetto e aerodinamica. Il preparatore bavarese, infatti, ha scelto nuove molle per abbassare di 35 mm l’altezza da terra della spider. Ma c’è anche un’opzione che, al contrario, alza la parte anteriore della Ferrari di circa 4 cm: un trucco per proteggere il frontale che si attiva premendo un pulsante nell’abitacolo (o che entra automaticamente in azione superando gli 80 km/h di velocità). Troviamo poi nuovi cerchi in lega sviluppati con Vossen, elementi in fibra di carbonio a vista e numerose personalizzazioni degli interni con rivestimenti in pelle e Alcantara.

Maserati GranTurismo MC Stradale, la potenza di Novitec