Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Bollo auto 2021: cosa cambia nel calcolo, modalità e col Cashback

Bollo auto 2021: cosa cambia nel calcolo, modalità e col Cashback

ACI mette a disposizione degli automobilisti un’intera sezione con le informazioni utili. Scopriamo insieme alcuni dettagli

di Redazione

14 gennaio

Con l’inizio del nuovo anno gli automobilisti italiani saranno chiamati al consueto pagamento del bollo auto, la tassa regionale automobilistica che interessa ogni proprietario di veicoli regolarmente iscritti al Pubblico Registro Automobilistico.

Tuttavia, stando alle ultime novità, nel 2021 si potrà utilizzare il tanto discusso Cashback di Stato anche per le spese che riguardano l’auto, ottenendo così il rimborso del 10% per il pagamento del bollo. A patto che quest’ultimo venga pagato fisicamente e attraverso la carta associata al Cashback. Ma andiamo a vedere insieme le info nel dettaglio.

Ecotassa auto 2021, ecco i prezzi e le fasce per la nuova tassa da pagare

CALCOLO BOLLO E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Nonostante la buona notizia, il servizio messo a disposizione dal Governo non grava in alcun modo sulla scadenza del bollo. Per questo motivo, quindi, la tassa regionale dovrà lo stesso essere saldata entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza. Con esclusione degli automobilisti di Lombardia e Piemonte, che di regola seguono disposizioni differenti.

Per riuscire a fare un po’ di chiarezza, il sito ufficiale ACI ha messo a disposizione degli automobilisti un’intera sezione dedicata con le informazioni utili. La guida al bollo presente sul sito, infatti, fornisce a tutti gli interessati sia i criteri per il calcolo dell’importo dovuto, che le modalità di pagamento con cui saldarlo.

Per effettuare il calcolo basterà andare sulla sezione “Calcola il bollo”, indicare la tipologia di veicolo, la tipologia di pagamento – se rinnovo, prima immatricolazione, targa prova, ecc.-, la regione di residenza dell’intestatario e il numero di targa del veicolo. Fatto ciò, dopo pochi istanti sarà disponibile una tabella riassuntiva con i dettagli del veicolo, la scadenza per il pagamento e l’importo del bollo.

CASHBACK, ATTENZIONE A DOVE PAGARE

Tuttavia, per coloro che vorranno usufruire del rimborso del 10% messo a disposizione dallo Stato teniamo a ricordare che i pagamenti saranno da effettuare con bancomat, carte di credito o di debito – dopo essersi regolarmente registrati all’app IO tramite SPID o Carta d’identità elettronica – e solamente presso esercizi fisici riconosciuti (Poste Italiane, Lottomatica, banche aderenti all’iniziativa PSP, ecc.). Di conseguenza, non sarà possibile usufruire del rimborso sul pagamento del bollo se pagato attraverso il servizio online di ACI.

ULTERIORI DETTAGLI

ACI ricorda, inoltre, che le tasse devono essere corrisposte sulla base della potenza effettiva. In altre parole, per autovetture, autoveicoli ad uso promiscuo, autobus, autoveicoli ad uso speciale e motocicli la tassa automobilistica deve essere versata in base alla potenza effettiva del veicolo espressa in kilowatt.

In aggiunta, la medesima tassa, è differenziata in base alle normative comunitarie sulle emissioni inquinanti ad esclusione delle autovetture ed autoveicoli con alimentazione, esclusiva o doppia, elettrica, a gas metano, a GPL, a idrogeno, a prescindere dalla normativa comunitaria.

È doveroso ricordare che, per veicoli di prima immatricolazione, il bollo dovrà essere versato entro il mese di immatricolazione del mezzo. Tuttavia, se l’acquisto avviene negli ultimi 10 giorni del mese si potrà saldare la tassa automobilistica entro il mese successivo a quello di immatricolazione.

RC Auto, ecco per chi aumenta il costo dell'assicurazione nel 2021

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi