Nuova Mercedes-AMG EQE, supersportiva elettrica in abito business

Nuova Mercedes-AMG EQE, supersportiva elettrica in abito business

Due varianti 4Matic+, dalla batteria in comune e l'evoluzione dei motori elettrici curata direttamente da AMG. Così si amplia la gamma Mercedes EQE, du

16 febbraio

Aspettando che arrivi la prima elettrica sviluppata interamente da Mercedes-AMG, sulla nuova architettura AMG.EA, tocca a Mercedes-AMG EQE seguire le orme della EQS. L'ammiraglia è stata la prima a introdurre un trattamento ad alte prestazioni, accorgimenti specifici sulla tecnica, declinati in due varianti.

Ora tocca alla berlina business elettrica, un progetto di segmento E sempre su architettura EVA, da 4,96 metri di lunghezza per 2.525 kg di peso. Diventa Mercedes-AMG EQE 43 e AMG EQE 53, entrambe accomunate dalla trazione 4Matic+ a ripartizione del tutto variabile della coppia tra i due assi.

Esteriormente sono i dettagli di stile che vengono ritoccati marginalmente, dalla calandra che imita lo stile delle griglie delle motorizzazioni termiche alle specificità come lo spoiler al posteriore e i cerchi dal design dedicato.

Mercedes-AMG EQE

Mercedes-AMG EQE

La seconda berlina elettrica su architettura EVA riceve il trattamento AMG come la più grande EQS. Due versioni, due livelli di potenza e prestazioni elevatissime. Le soluzioni firmate AMG sono numerose e specifiche sul sistema elettrico

Guarda la gallery

Motori e soluzioni AMG

Molto più interessante orientare le attenzioni sulla tecnica. Come si diventa AMG? EQE 43 sviluppa 476 cavalli e 858 Nm di coppia, EQE 53 si spinge a 687 cavalli e 950 Nm, in overboost 1000 Nm. Il trattamento ad hoc riservato alla parte elettrica e di gestione è ampio. AMG ha sviluppato soluzioni mirate su inverter, centraline elettroniche di gestione dei due motogeneratori.

LEGGI ANCHE - Mercedes e i suv elettrici, nuove forme per essere più aerodinamici

Si tratta di motori elettrici che operano a una tensione superiore rispetto alla proposta Mercedes EQE, come anche sono differenti le bobine, due trifase al posteriore, in una progettazione a 6 fasi. Il tutto si traduce in una maggiore velocità di rotazione del motore elettrico, raffreddato direttamente, con una soluzione a "lancia d'acqua" sull'asse del rotore. Specificità che interessano il raffreddamento dell'inverter, ottenuto con materiale ceramico, l'incremento della tensione della batteria a 328 volt, da 90,6 kWh di potenza. Ancora, la possibilità di aggiornare con successive release software OTA le caratteristiche del sistema di raffreddamento e gestione termica della batteria e dei motori elettrici. 

La prestazione, nel mondo elettrico, ecco che si ottiene in modo diversissimo da come si interverrebbe su una super-berlina termica.

Sound sportivo anche se finto

Certo, la sonorità è la grande lacuna delle zero emissioni. Sistemi come il simulatore di sound sono artifici per sopperire e offrire qualcosa che indichi una sportività identificabile. Mercedes-AMG EQE propone un classico sistema di sonorità artificiale riprodotta dall'impianto stereo, con la possibilità del profilo Performance abbinato al pacchetto AMG Dynamic Plus.

Prestazioni

Capitolo prestazioni, per dire di numeri notevolissimi se consideriamo le masse in gioco. Mercedes-AMG EQE accelera in 4"2 da zero a cento orari, mentre la variante "53" da 687 cavalli scende a 3"3. Nel caso della EQE 43 è necessario almeno il 50% di carica residua della batteria, il 70% per EQE 53. La velocità massima è autolimitata a 210 orari sulla "43", 220 km/h (incrementabili a 240) sulla "53".

LEGGI ANCHE - Mercedes EQE ripensa la berlina business elettrica 

Ricarica e autonomia

A essere superiore rispetto alla proposta standard di EQE è anche la potenza di ricarica, 170 kW in corrente continua, mentre il caricatore di bordo è da 11 kW di serie, a richiesta la soluzione da 22 kW. L'autonomia di marcia si attesta tra i 426 e i 533 km su Mercedes-AMG EQE 43 (forchetta dettata dalle modalità di guida impiegate) e tra i 444 e 518 km sulla più potente AMG EQE 687 cv. 

Detto della frenata rigenerativa in grado di recuperare ben 260 kW, i cinque profili di guida dell'AMG Dynamic Select si occupano di variare la potenza massima disponibile in ciascuno scenario. Modo Slippery e la potenza è il 50% del valore massimo, in Comfort siamo tra l'85% della EQE 43 e l'80% su EQE 53. In modo Sport si ha il 90% della potenza massima dichiarata, mentre Sport + il 100%. Solo su EQE 53 la modalità Race start con boost eroga i 110% dei valori massimi.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi