Aston Martin V12 speedster, inno alla barchetta

Aston Martin V12 speedster, inno alla barchetta

La Casa di Gaydon presenta una super sportiva che celebra il passato glorioso delle celebri barchette degli anni '50

di Michele Salvatore

4 marzo 2020

Le vittorie della Vantage nel WEC, la partnership con Red Bull, e infine il ritorno in F1 dopo che la scuderia Racing Point (ovvero Lawrence Stroll) ne ha acquistato il 20% delle quote azionarie ed ecco come la casa di Gaydon riassapora il suo passato corsaiolo.

L'Aston Martin V12 Speedster, presentata online a causa dell'annullamento del Salone di Ginevra, è l'interpretazione moderna della storiche barchette che trionfavano negli anni '50 e '60.

Aston Martin V12 Speedster: tutte le foto

Aston Martin V12 Speedster: tutte le foto

Un'edizione limitata, per gli 88 piloti più esigenti che riusciranno ad aggiudicarsi una di questi incredibili automobili. Ecco le immagini della nuova supercar della Casa inglese. Prezzi a partire da 765,000 sterline ovvero 876,280 euro

Guarda la gallery

DNA nato in pista

Via il tetto, motore esageratamente potente, ultra bassa: la stessa ricetta che ha spinto Ferrari a creare la Monza SP2 e McLaren la Elva, la stessa voglia di ritorno alle origini della creazione di DNA che hanno fatto la storia dei motori in pista e in strada.

Il reparto Q di Aston Martin, curatore del progetto, ha preso la base tecnica scheletro della DBS Superleggera e della Vantage per creare un tributo contemporaneo alla DBR1, vincitrice della 24 Ore di Le Mans del 1959 e alla DB3S del 1953.

Auto da corsa fuori, jet dentro

Omaggio visibile a partire dal cofano lunghissimo, definito dai fari e dalla griglia, tipiche firme delle Aston moderne, che si raccorda a una coda più compatta attraverso linee e incavi scolpiti nelle fiancate.

L'abitacolo, due gusci singoli ispirati tanto al mondo delle corse quanto ai posti guida dei caccia Super Hornet, è realizzato con intramontabili tecniche vintage, come le cuciture a mano delle pelle, senza rinunciare alla modernità di parti in carbonio, in allumino satinato e sezioni stampate in 3D.

Motore da 700 cavalli

A esaltare le prestazioni di questo oggetto d'arte una base meccanica che si basa su sospensioni anteriori indipendenti a doppio braccio oscillante e posteriori multi-link con molle elicoidali a smorzamento adattivo. I cerchi, da 21 pollici, sono forgiati in lega e hanno il dado di bloccaggio centrale. I freni carboceramici da 410 mm avanti e 360 mm sul retrotreno sono di serie.

Aston Martin V12 Speedster: il video

Aston Martin V12 Speedster: il video

Solo 88 esemplari per una supercar che fa 100km/h in 3.5 secondi. Ecco la nuova Aston Martin V12 Speedster presentata al Salone digitale di Ginevra 2020

Guarda il video

Potenza frenante neccessaria per fermare la furia del V12 da 5.2 litri, 700 cv e 753 Nm di coppia abbinato a una trasmissione automatica a 8 rapporti.

88 fortunati

Un gioiello, ma come succede sempre in questi casi, per pochissimi. Ne faranno solo 88 al prezzo di oltre 876 mila euro.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi