Nei giorni scorsi, i primi muletti avvistati e filmati a Woking; oggi, si alza il sipario sulla nuova hypercar McLaren. Grazie al dealer di Beverly Hills, che sotto il sole della California ha svelato la Sabre.

AERODINAMICA DAVANTI E DIETRO

Creata dalla divisione Special Operations esclusivamente per gli Stati Uniti, e quindi con caratteristiche e innovazioni che ne vieterebbero l'omologazione globale, dal punto di vista estetico McLaren Sabre propone un frontale aggressivo e allungato, con una grande presa d'aria sull'estremità superiore del cofano e uno spoiler anteriore prominente. Da notare la presenza dei parafanghi e di un gruppo ottico con fari molto sottili. Le minigonne laterali e le portiere ad ali di farfalla ci portano nella zona posteriore, dominata dall'imponente alettone. L'impianto di scarico è centrale, posto sopra l'enorme diffusore. Un sistema frenante ad alte prestazioni pensa a gestire le ruote leggere.

Per quanto riguarda gli interni, si riesce a notare come l'abitacolo sia rivestito in Alcantara bicolore con finiture argentate e fibra di carbonio. Il sistema di infotainment è impostato in verticale, mentre dietro i poggiatesta trovano posto dei vani portaoggetti.

LA POTENZA DEL V8

La motorizzazione è la parte più succosa della macchina. Perché la Sabre è la McLaren più veloce di sempre (tra i modelli a due posti, dato che il primato assoluto spetta alla triposto Speedtail). Il suo V8 eroga 824 cv e 800 Nm di coppia, per una velocità massima di 351 km/h.

Lego Technic McLaren Senna GTR, in pista coi mattoncini

La prima Sabre è stata già consegnata dal dealer di Berverly Hills al suo proprietario. La concessionaria ha anche sottolineato come ogni modello di Sabre sarà estremamente personalizzato dalla divisione MSO in base ai desideri del cliente.