Presentazione

Malgrado i Suv stiano cannibalizzando ogni segmento di mercato e tipologia di modello, il tempo delle station wagon non è ancora finito. Certo, non fanno più tendenza come negli anni ‘80, oramai relegate a merce di scambio nel mondo delle flotte. Ma in Germania sono ancora un valore aggiunto, e due delle principali protagoniste sono pronte a sfidarsi nella piazza di Auto.

Il “dislivello” motoristico va preso in considerazione, dato che la Bmw Serie 3 Touring lancia il duello dall’alto del 6 cilindri in linea (330d), mentre Audi A4 Avant risponde con il compatto due litri di Ingolstadt (40 TDI). Un potenziale problema se fossero i numeri l’oggetto della diatriba, ma in questo caso sono le due auto nella loro globalità alla base della discussione: la novità del marchio bavarese a confronto con il restyling della wagon più popolare dei Quattro anelli.

Anagraficamente è la BMW Serie 3 Touring la più recente del nostro test, non avendo neppure compiuto un anno dal suo debutto commerciale. Una vettura nuova dalla A alla Z, più grande e spaziosa della precedente generazione. La lunghezza è aumentata di 76 millimetri, la larghezza di 16, e il passo di 41, ma soprattutto il vano di carico si è esteso di altri 112 mm. Sull’altro lato del ring si palesa invece la A4 Avant, che proprio lo scorso anno è stata oggetto di un restyling. Che se da una parte ha contribuito a rendere ancora più dinamico lo stile, in linea con le ultime linee guida Audi, dall’altro ha migliorato i contenuti tecnici, soprattutto per quanto concerne la componente multimediale. Mentre le proporzioni sono rimaste invariate. E comunque in linea con la rivale bavarese