Jaguar F-Pace, lusso integrale: la prova

Jaguar F-Pace, lusso integrale: la prova

Il primo Suv Jaguar non ama essere ignorato. Il V6 diesel garantisce prestazioni di livello, malgrado il peso

di Redazione

23 settembre 2016

Pagella

  • Posto di guida

    8

    La posizione è di stampo automobilistico. Le regolazioni di sedile e volante si adattano a chiunque.

  • Plancia

    8,5

    Chiaro sia il quadro strumenti digitale sia la plancia. Entrambi personalizzabili ad hoc.

  • Abitabilità

    7,5

    Sarà pure grande, ma la vita di bordo non è il suo punto forte. Il design ha “mangiato” volume. Dietro meglio in due.

  • Bagagliaio

    8,5

    Buona la prima. I 650 litri di partenza sono un ottimo risultato. Buona anche la conformazione del vano bagagli.

  • Visibilità

    7,5

    Il lunotto di dimensioni ridotte necessita dell’ausilio della telecamera. Davanti i “muscoli” tradiscono le reali dimensioni.

  • Climatizzazione

    8,5

    Ineccepibile. E se optate per la soluzione quadrizona la temperatura si abbassa in un istante.

  • Qualità

    7,5

    Qualche rimando al passato Ford e alcune plastiche stonano, ma il complesso si declina nel lusso più garbato.

  • Hi-Tech

    8,5

    La costruzione “home made” e l’ampiezza dei due display unita ad una fruibilità immediata, sono un must di F-Pace.

  • Dotazione7

    7

    Sarà pure ricca la base. Ma sopra gli 80.000 molti degli accessori a richiesta dovrebbero essere di serie.

  • Prezzo

    7

    Il valore assoluto è alto, pur trattandosi di un’edizione speciale. 20mila più di una Macan con motore da 250 cv.

  • Motore

    8,5

    100 cv/litro per un turbodiesel V6 dotato di doppia sovralimentazione. L’origine Ford-PSA non tradisce le attese.

  • Accelerazione

    8

    Con oltre due tonnellate (effettive) di peso da muovere, è difficile pensare di fare meglio (6”63 nello 0-100 km/h)

  • Ripresa

    8,5

    Cambio ZF a otto rapporti e motore V6 sono il vero toccasana di Jaguar FPace. Fondamentali per tenere il passo

  • Velocità

    8

    Poco sotto il dato dichiarato (241 km/h), gli oltre 237 km/h di punta massima sono sufficienti per le autobahnen tedesce.

  • Consumo

    8

    Bisogna starci all’occhio se si ha la necessità di macinare strada. Ma in virtù della potenza, i 13,527 km/litro sono buoni.

  • Cambio

    9

    Non è casuale il voto così alto. Lo ZF a otto rapporti è l’unità migliore disponibile sul mercato. Perfetta per questo V6 diesel.

  • Sterzo

    7,5

    Il servocomando elettromeccanico è poco comunicativo. I competitor vantano comandi più diretti.

  • Frenata

    8,5

    Sebbene il peso in eccesso e il pedale un po’ gommoso, i risultati del test sono di assoluto rilievo.

  • Tenuta di strada

    7,5

    Le manca “l’incipit” sportivo. Il limite è dettato si dal baricentro alto, ma sopratutto dal peso.

  • Stabilità

    8,5

    Trazione integrale, Torque Vectoring e un “complesso” schema di sospensioni sono garanzia di stabilità assoluta.

  • Confort

    8

    I cerchi in lega da 22” in relazione all’assetto non sono efficaci per chi si aspetta viaggi in prima classe.

Ci piace

La linea è inconfondibile. Perfetta per chi ama essere osservato. E il motore V6 spinge davvero forte.

Non ci piace

L’assetto non alimenta il carattere sportivo e penalizza il comfort di marcia. Colpa dei cerchi da 22”.

Piacere di guida

Alla fine si tratta di un Suv e da questa considerazione bisogna partire. La stabilità è sempre ai massimi livelli, ma per il piacere un peso così importante non può che essere dannoso. Meglio portarla a passeggio che puntare alle curve.

  • Link copiato

Jaguar F-Pace, lusso integrale: la prova

Torna su

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese