Il 2020 per FCA sarà un anno determinante per il processo di elettrificazione del gruppo. Tra nuovi progetti che verranno svelati (a partire dal Salone di Ginevra) e modelli che entreranno sul mercato nel corso dell'anno, i ritmi sono serrati. Ma la rivoluzione elettrica non passa solo attraverso i nuovi prodotti, e ha bisogno di infrastrutture dedicate. Per questo oggi Fiat Chrysler Automobiles, insieme con Engie Eps, ha presentato il suo nuovo sistema di ricarica domestica Easy Wallbox per i clienti del gruppo.

Ricarica domestica

Accessibilità è la parola d'ordine che FCA ed Engie hanno seguito per sviluppare il nuovo sistema. L'obiettivo era infatti quello di offrire ai clienti un punto di ricarica economico e che non avesse bisogno di complesse installazioni. Il punto di forza dell'Easy Wallbox sta proprio nel poter essere utilizzato senza dover eseguire modifiche strutturali all'impianto elettrico e senza creare il rischio di blackout del contatore domestico.

Come sottolinea Carlalberto Guglielminotti, CEO di Engie Eps, il 90% dei rifornimenti di energia di veicoli elettrificati avviene tramite punti di ricarica domestici. L'Easy Wallbox è stato sviluppato quindi per chi intende ricaricare le batterie della propria FCA elettrica o ibrida plug-in nel garage.

FCA, Gorlier: "Incentivi per sostenere l'auto elettrica"

Fino a 180 km a notte

La ricarica con un impianto elettrico domestico, spiega ancora Guglielminotti, avviene nel modo 2, ovvero con un assorbimento di corrente di circa 2 kW. Una quantità limitata di energia che nel corso di una notte è in grado di dare 180 km di autonomia alla nuova 500 EV. Nel caso in cui poi l'utente voglia eseguire dei lavori strutturali e potenziare l'impianto elettrico dela propria abitazione, sarà possibile usare la stessa Wallbox anche con il modo 3, assorbendo 7 kW e accorciando i tempi di ricarica.

In entrambi i casi il sistema non richiede installazione e si può utilizzare come un elettrodomestico, collegandolo all'impianto elettrico con una presa schuko. Sulle Jeep Renegade e Compass 4xe (al momento in preordine) questo sistema verrà fornito gratuitamente al momento della consegna dell'auto.

Famiglia in espansione

Oltre all'Easy Wallbox, FCA sta studiando una serie di altri servizi per i clienti che comprano le EV e le Plug-in del gruppo. A partire da un piano assicurativo specifico e da un sistema multimediale che permetta di programmare la ricarica e verificare lo stato della batteria tramite smartphone.

Anche la gamma delle FCA elettrificate è destinata ad allargarsi: dopo le Jeep 4xe e le 500 e Panda ibride sarà la volta delle versioni elettriche di 500 e Ducato. In attesa dei modelli a batteria di Alfa Romeo e Maserati.

FCA, 2 miliardi di investimenti per il polo di Torino