Il calderone delle spese per l'automobile è ricco di voci, da quelle per il carburante alle tasse relative alla proprietà. Una delle più gravose rimane comunque quella della manutenzione che, soprattutto per mezzi di un certo livello, rischia di raggiungere livelli elevati e spesso inattesi. Il classico tagliando che parte dalla base della sostituzione di olio e filtri ha infatti spesso creato sgradevoli sorprese al momento del conto.

Hyundai, la manutenzione si programma online

In passato questo problema è stato particolarmente sentito e solo recentemente la situazione è migliorata con l'introduzione di una norma europea varata nel 2010. Quest'ultima permette anche ai meccanici indipendenti di effettuare gli interventi di manutenzione periodica senza che decada la garanzia sulla vettura, a patto di rispettare i dettami di intervento stabiliti dal Costruttore. La normativa europea ha così avuto il grande merito di ridurre la media dei prezzi per il classico tagliando, dapprima con vantaggiose offerte da parte delle cosiddette catene di meccanici fast-fit e poi con la risposta delle Case automobilistiche.

PIÙ OFFERTE DALLE CASE: PROGRAMMI CHIARI PRESSO LE RETI UFFICIALI

Vista l'offensiva delle catene di officine fast-fit, i Marchi ufficiali hanno reagito con offerte precise che propongono prezzi chiari e tempi contenuti per il classico tagliando e anche ulteriori interventi di manutenzione. A compiere il primo passo sono state Citroën, Peugeot e Toyota e ad esse si sono aggiunte molte altre Case, al punto che persino marchi di prestigio come Audi e BMW propongono programmi per dare al cliente una certezza di spesa preventivata e ridotti tempi di fermo macchina. Jaguar è andata persino oltre, offrendo per 3 anni o 100.000 km la manutenzione compresa nel prezzo di acquisto della vettura. Molte Case oggi offrono piani pluriennali di manutenzione e nella tabella di seguito li segnaliamo, insieme ad altri programmi più articolati con alcuni esempi di prezzo proposto al cliente.

STANDARD ELEVATI: ANCHE AL DI FUORI DELLE RETI UFFICIALI LA MIGLIORE QUALITÀ

Al di fuori delle reti ufficiali dei concessionari, il miglior livello medio di qualità e competenza è offerto dai Bosch Car Service. Il network di officine legate al Marchio tedesco è stato inaugurato nel lontano 1975 e oggi può contare su 17.000 punti di assistenza in tutto il mondo. In Italia attualmente sono circa 1.300 i punti di assistenza del Marchio tedesco nella nostra penisola. I controlli da parte della Bosch sono rigorosi, e sono spesso effettuati in incognito per verificare la qualità dei servizi e la loro efficienza. Bosch ha addirittura creato speciali divisioni per l'assistenza a veicoli di prestigio come Ferrari, Porsche, Bentley e Rolls-Royce.

SI RISPARMIA CON FAST-FIT: LA RETE DI SUPERMERCATI PER L'AUTOMOBILE

La prima ad essere arrivata da noi, nel 1991, è Norauto, catena fondata in Francia con l'idea di offrire officina e negozio in abbinamento a prezzi trasparenti. I centri Norauto sono di grandi dimensioni, 37 in tutto, e concentrati al Nord. La rete Midas è la più rilevante da noi ed è in Italia dal 1995. Offre anch'essa un'assistenza meccanica completa. Il prezzo del tagliando, anche in questo caso, si può richiedere presso l'officina o addirittura sul sito inserendo i dati della vettura. I centri Midas sono 56 e diffusi al Nord e al Centro. In ogni caso, a fronte di prezzi più bassi, Norauto e Midas offrono una qualità di servizio mediamente inferiore a quella di reti di officine specializzate.

LE OFFICINE DEI RICAMBI: DISCRETA AFFIDABILITÀ E GRANDE CAPILLARITÀ

In Italia ci sono almeno quattro grandi reti di officine legate ad altrettante organizzazioni di distribuzione dei ricambi. La più diffusa è Point Service, che raggruppa più di 2.700 punti di assistenza che comprendono meccanici, elettrauto, gommisti e carrozzieri. Legata alla Idia International, la catena offre standard qualitativi prestabiliti e prezzi molto competitivi. PuntoPro, da parte sua, si appoggia all'organizzazione GroupAuto e raggruppa oltre 1.000 officine. A cui si aggiunge il network Aposto, che può contare su circa 1.900 punti di assistenza meccanica e di carrozzeria. La rete utilizza i ricambi originali distribuiti dalla Rhiag e offre prezzi interessanti anche per i tagliandi. La catena di punti di assistenza Petronas nasce da quella che era Blu Officina, fondata dall'allora Fiat Lubrificanti. La rete comprende circa 1.100 officine che, oltre al cambio dei lubrificanti, possono effettuare operazioni di manutenzione, compreso il tagliando, e in alcuni casi anche la sostituzione e il montaggio delle gomme. Parlando di questi grandi raggruppamenti, lo standard qualitativo è mediamente elevato, con prezzi spesso interessanti, anche se possono variare da un punto all'altro di assistenza.

LA MANUTENZIONE INVERNALE

Anche se una regolare manutenzione dell'auto non dovrebbe riservare brutte sorprese, le basse temperature tipiche della stagione fredda richiedono comunque qualche attenzione particolare. Chi abita in zone dove sono possibili nevicate, e comunque in regioni che ne prescrivono l'utilizzo, deve munirsi di pneumatici invernali, disponibili sia presso i gommisti sia presso le reti ufficiali di assistenza dei vari Marchi automobilistici. La lista dei controlli da eseguire prima dell'inverno, magari con un check-up presso l'officina di fiducia, comprende in linea di massima efficienza della batteria, livello dei liquidi, integrità ed efficacia dell'impianto frenante, funzionalità delle luci.

Pirelli Elect, pneumatici tecnologici per auto elettriche e ibride plug-in