Con la situazione pandemica ben diversa rispetto a qualche mese fa, anche il mondo dei saloni dell'auto tornano a respirare. Come il Milano Monza Motor Show, confermato nelle date dal 10 al 13 giugno tra il capoluogo lombardo e la cornice dell'Autodromo brianzolo.

L'evento rappresenta l'occasione per conoscere dal vivo i modelli di prossimi uscita, con carrozzerie e alimentazioni di diverso tipo: si va dai SUV alle supercar, passando per vere e proprie hypercar e, ovviamente, esemplari spinti dalla tecnologia elettrica, ormai in rampa di lancio verso il futuro (e il presente). Andiamo a vedere quali Case saranno protagoniste tra domani e il 13 giugno in Lombardia, in rigoroso ordine alfabetico.

AUDI CON NUOVO Q4 E-TRON

Il marchio dei Quattro Anelli sbarca a Milano con Q4 e-tron. La sigla finale non lascia dubbi: si tratta della versione elettrica del SUV tedesco, disponibile in versione crossover e Sportback, in arrivo nelle concessionarie proprio nel mese di giugno. Autonomia di 520 km, potenze che variano da 170 a 299 cv, si tratta della prima auto della storia Audi costruita sulla piattaforma elettrica MEB di Volkswagen. Ecco i prezzi per il mercato italiano.

BMW SUPER SPORTIVA

BMW va...di corsa. Le auto che la Casa bavarese presenterà a Milano e Monza, infatti, fanno delle prestazioni il proprio fiore all'occhiello. La protagonista è un'elettrica, la nuova iX, definita già l'anti-Tesla. A trazione posteriore o integrale, si spinge fino a 544 cv (la top di gamma M60 anche di più...) con autonomie addirittura da 510 a 590 km. Sarà disponibile da novembre.

Già note a pubblico e critica, invece, le nuove M3 e M4, le due supersportive discusse per la novità del doppio rene. Cliccate qui, invece, se vi interessa sapere come si comportano su strada.

BUGATTI, ANTEPRIMA MONDIALE

Bugatti ha invece scelto il MiMo per presentare al mondo in anteprima il nuovo aggiornamento della sua Chiron SuperSport. Ancora più brutale, con i suoi 1.600 cavalli: una hypercar che in 12 secondi accelera da 0 a 300 km/h e che costa 3,2 milioni di euro.

Bugatti Chiron Super Sport, 1.600 cv e 440 km/h per l'hypercar da record

Ci sarò poi spazio anche per Bolide, il prototipo più estremo di sempre realizzato dal marchio francese, un rapporto peso-potenza - 0,67 kg/cv - superiore persino a quello delle monoposto di F1. I 16 cilindri della hypercar sprigionano 1.850 cv, per un peso di soli 1.250 kg. Esiste un solo esemplare, che si muoverà da Molsheim alla Lombardia.

CUPRA BORN, SPORTIVA GREEN

Arriva a settembre invece Cupra Born, prima elettrica su architettura MEB della Casa spagnola. Look sportivo come da tradizione del marchio, alimentazione a zero emissioni per potenze da 45 kWh, 58 e 77 kWh e autonomia massima da 540 km.

L'ELEGANZA DI DS 9

Per gli amanti delle berline di lusso, impossibile perdersi l'appuntamento con il lancio di DS 9. La nuova ammiraglia del marchio francese è disponibile solo in motorizzazione ibrida plug-in da 225 cavalli, anche se si attendono le versioni da 250 e anche 360 cv. Ecco quanto costerà.

FERRARI, MASERATI E PAGANI

La Motor Valley emiliana sarà rappresentata dal trio Ferrari-Maserati-Pagani. Il Cavallino sarà protagonista i 1.000 cv con la SF90, la prima ibrida plug-in della sua storia (qui la nostra prova). La Casa del Tridente sfilerà con la MC20, la supercar sulla bocca di tutti. Il marchio di Horacio Pagani, infine, presenterà la nuova Huayra R.

Pagani Huayra R, Arte in Pista e V12 aspirato da primato

HYUNDAI DA SCOPRIRE

Da Seul a Milano con due proposte differenti ma simili. Hyundai sbarca al MiMo con Ioniq 5, il crossover a zero emissioni con carrozzeria crossover e spazio interno da ammiraglia, e Bayon, il nuovo SUV con stile da utilitaria e motori sia benzina che ibridi leggeri.

JEEP, IBRIDO DA FUORISTRADA

Non può mancare un protagonista dei fuoristrada. Jeep sarà presente alla kermesse con Wrangler 4xe, la versione ibrida plug-in del celebre modello, con autonomia di 50 km in modalità completamente elettrica. Gli ordini sono già partiti.

PAMBUFFETTI PJ-01

Se vi diciamo V10 da 5.2 litri, a cosa pensate? Esatto, alla Huracán. Ma Lamborghini non sarà presente al Milano Monza Motor Show, bensì la Pambuffetti, costruttore umbro che presenterà la sua PJ-01 a pubblico e addetti ai lavori. Le indiscrezioni parlano di una sorta di F1 stradale. Staremo a vedere.

Pambuffetti JP-01 verso il debutto, concluso lo sviluppo

PEUGEOT CON LA NUOVA 308

Rivoluzione in casa Peugeot, con la 308 costruita su architettura EMP2 e una gamma di motori diversificata, che da quest'anno comprenderà anche l'elettrico e il mild-hybrid. La nuova versione della vettura sfilerà al MiMo.

SKODA, ECCO ENYAQ SPORTLINE

Enyaq Sportline, la versione sportiva del SUV elettrico di Skoda, si mostrerà al pubblico meneghino. Presenta due varianti di pacco batteria, 60 e 80, rispettivamente da 58 e 77 kWh.

TOYOTA E LEXUS

Stesso gruppo, auto differenti. Toyota sbarca in Lombardia con Yaris Cross. Tecnologia ibrida, forme compatte da crossover urbano. Sul mercato da settembre, ordini aperti da aprile.

Toyota Yaris Cross Hybrid, verso l'uscita con Adventure

Lexus invece mostrerà la prima 100% elettrica della sua storia: UX 300e ha un propulsore elettrico che eroga 150 kW (204 cavalli), trazione anteriore, 160 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi.

VOLKSWAGEN ID.4 GTX

Trazione integrale, 299 cv di potenza, batterie a 77 kWh e autonomia dichiarata da 480 km. L'alfiere Volkswagen al MiMo sarà ID.4 GTX, la prima delle GTI elettriche del marchio tedesco.

Volkswagen GTX, l'elettrica a trazione integrale ordinabile da 54.650 euro