Renault

Renault è una casa automobilistica francese fondata nel 1898 da Marcel e Fernand Renault, e dal fratello Louis (prima impiegato, poi ingegnere e collaudatore), col nome di società Renault Frères. In quell’anno arriva anche il primo modello la Renault Type A, meglio conosciuta come Voiturette, che in una notte incassa 12 ordini e in dodici mesi, grazie alle vittorie nelle competizioni automobilistiche, tocca quota 71. La storia del Marchio può essere riassunta in tre fasi principali.

Le origini

Dopo il primo modello, arriva anche il primo motore bicilindrico, nel 1902, a cui segue una nuova vittoria sportiva. Nel 1906, al volante di una Renault AK l'ungherese Ferenc Szisz trionfa al primo Gran Premio di Francia. Nei primi anni del ‘900, l’azienda inizia a produrre in proprio i motori e poi a rifornire con le sue vetture, usate come taxi, una società di trasporti di Parigi. Taxi che poi vengono richiesti all’azienda anche durante la Prima Guerra Mondiale. Dopo il conflitto bellico, Renault amplia la propria attività costruendo oltre alle automobili e ai veicoli commerciali anche mezzi agricoli e macchinari industriali. Un lavoro che porta a definire i suoi mezzi “affidabili”, anche se nel frattempo nasce un’accesa rivalità con Citroen.

La nazionalizzazione della Renault

Nel 1929 apre lo stabilimento Seguin Island a Boulogne-Billancourt. Qui viene prodotta la prestigiosa Reinastella, un 8 cilindri, e si consolida la fama Renault nel mondo: in questo momento, il marchio è presente in 49 paesi. Il 1945 è un anno cruciale: l’azienda diventa la Régie Nationale des Usines Renault (RNUR), interamente di proprietà dello Stato francese. Da questo passaggio nascono modelli come Renault 4CV, ma si battono anche primati mondiali: sul lago salato di Bonneville negli Stati Uniti, il 5 settembre 1956, l'Etoile Filante di Renault Bette quattro record di velocità grazie al suo motore a turbina da 270 CV. Di questo grande risultato ne beneficia la fama del Marchio, sempre già conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, fino all’avventura americana con l’acquisto dell’American Motors e alla presentazione di alcuni dei modelli più venduti e longevi della casa: nel 1965 arriva la Dauphine, nel 1961 è la volta della Renault 4 (più di di 8 milioni di unità vendute in trent’anni), fino ad arrivare nel 1965 alla 16, primo modello del brand francese che si aggiudica il riconoscimento di Auto dell’Anno. Nel 1972 debutta Renault 5, altro grande successo, e nel ’75 l’ammiraglia 20 (che nel 1982 conquista la Parigi-Dakar). Seguono la 9 del 1981 (e Auto dell’anno 1982) e la Espace nel 1984, che lancia in Europa la moda delle monovolume.

Il presente

Arriviamo agli anni ’90, quando Renault cambia di nuovo statuto e diventa una società per azioni a capitale statale. La privatizzazione della Renault, discussa più volte, è entrata in vigore nel 1996. Sempre in questo periodo nascono vetture ancora oggi in produzione: la piccola Clio e la Twingo. Nel 1996, invece, è la volta di quella che può essere definita la mamma delle monovolume compatte, la Mégane Scénic, ma è anche l’anno dell’accordo con Nissan e dell’acquisto della maggioranza del pacchetto azionario della Dacia.

Negli ultimi anni sono nati tanti altri modelli, come Captur, Kadjar, Zoe, e si segue la strada dell’elettrificazione, con vetture ibride ed elettriche.

I modelli Renault

Mobilize di Renault, vehicle as a service

Mobilize di Renault, vehicle as a service

Vendere servizi ancor prima che auto: è questo l’obiettivo di Mobilize, il nuovo brand del Gruppo Renault che punta a un cambiamento radicale del modello di business, generando profitti dalla creazione di un’offerta diversificata per una nuova mobilità

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi